in ,

Torino: massacra una prostituta con un’accetta, poi il suicidio

Il rapporto con la prostituta romena, il massacro con un’accetta ai danni della ragazza, poi la fuga ed infine il suicidio. Una sequenza di azioni che sa di follia, la stessa che ha animato l’imprenditore agricolo di 38 anni oggi trovato senza vita. L’uomo si è ucciso a Caselle, in provincia di Torino, nel cascinale della sua azienda. Il corpo è stato ritrovato dalla sorella dello stesso.

Si conclude quindi la caccia all’uomo che ieri pomeriggio ha massacrato con ferocia una giovane prostituta nelle campagne di Volpiano. La ragazza, 32 anni, era stata brutalmente ferita con un’accetta e abbandonata in campagna, dove è stata ritrovata dai carabinieri grazie alla segnalazione di un passante.

La donna è al momento ricoverata in prognosi riservata all’Ospedale San Giovanni Bosco. Nonostante l’aggressione, essa sarebbe comunque fuori pericolo. In queste ore i carabinieri del luogo stanno invece eseguendo i primi rilievi sul luogo del suicidio.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

Juventus Udinese probabili formazioni

Juventus Fc, Marchisio fuori 20 giorni e anche Chiellini salta l’Udinese

Renzi Referendum 4 dicembre 2016

Matteo Renzi Twitter: la cassa integrazione è in calo, “le cose cambiano”