in ,

Torino ultimissime, Cairo: “Lo Stadium è da squalificare, la Juve non ha 32 scudetti”

Il derby della Mole è ormai alle spalle ma non si placano le polemiche in seguito agli sconti avvenuti tra i tifosi delle due squadre e in seguito ad alcune dichiarazioni provenienti da entrambe le parti; il presidente del Torino Urbano Cairo anziché calmare le acque però ha rinfocolato la polemica, richiamando in causa la questione Calciopoli in riferimento alla Juventus.

Il numero uno dei granata infatti ha affermato che i toni andrebbero abbassati a livello delle singole società, che dovrebbero essere esempio per i tifosi; a questo punto ha portato come esempio pratico il fatto che la Juventus esponga allo Stadium i cosiddetti “32 scudetti sul campo”. A detta del presidente Cairo il giudice sportivo dovrebbe squalificare anche il campo dei bianconeri visto che in vari organi di giudizio è stata sentenziata la revoca di quei titoli. Di seguito vi riportiamo le parole di Urbano Cairo, tratte da Gazzetta dello Sport:

“Dobbiamo abbassare tutti i toni, in primis i dirigenti delle società che devono essere un esempio per i loro tifosi. Faccio un esempio pratico: se è stato conclamato in vari gradi di giudizio che gli scudetti che hanno vinto sono 30 e ne espongono 32, il giudice sportivo dovrebbe squalificare quel campo o multarli. Che ti tipo di esempio dai, tu dirigente, ai tuoi tifosi, quando esponi una cosa che non è accaduta? Chiudere lo stadio magari no, ma per lo meno facciamo rimuovere i due scudetti in più. Anche al Toro negli anni ’20 fu revocato uno scudetto, perciò cosa facciamo? Metto anch’io 8 scudetti?”

Loris Stival news a Mattino 5

Loris Stival news a Mattino 5: Veronica vittima di violenze domestiche da parte del marito?

Marita-Comi moglie di Massimo-Bossetti crede nella sua innocenza

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 29 aprile: la moglie di Bossetti convinta della sua innocenza