in

Torino ultimissime, Ventura: “Arbitraggio a senso unico”

E’ un misto di rabbia e delusione l’analisi di Giampiero Ventura in sala stampa al termine di Zenit San Pietroburgo-Torino, match vinto dai russi con il punteggio di 2-0 anche grazie alla superiorità numerica di cui gli uomini di Vilas-Boas hanno potuto godere per quasi un’ora in seguito all’espulsione del centrocampista dei granata Marco Benassi.

La decisione dell’arbitro non è andata giù a Ventura, che ha sottolineato come la gestione della gara da parte del direttore non sia stata delle migliori e abbia in parte condizionato il risultato finale; il tecnico del Torino però non si demoralizza e annuncia battaglia giovedì prossimo, quando lo Zenit sarà ospite all’Olimpico. Di seguito le parole di Ventura, tratte da TuttoMercatoWeb.Com:

“Questo risultato è anche difficile, figlio di quello che è successo in campo. Mai dire mai nel calcio, bisogna vedere se ci sono i presupposti per giocarsela, basta che ci facciano giocare. Oggi il comportamento dell’arbitro è stato in alcuni frangenti sconcertante, una condotta di gara a senso unico. Con grande rispetto per lo Zenit, credo che quella del ritorno sia una partita da vedere, oggi in inferiorità numerica non si poteva fare di più.”

Papa Francesco, oggi 2 anni di pontificato: ecco come ci ha stupito, in 10 mosse

Caso Elena Ceste a Mattino 5

Elena Ceste soffriva di psicosi? A Mattino 5 la tesi della criminologa che difende Michele Buoninconti