in ,

Torna Gianfranco Fini e si racconta in un libro: “Il ventennio”

“Berlusconi? Non è affatto finito. Per Alfano sarà dura”. Ecco la riflessione a caldo sulle ultime vicende di casa Pdl fatte da Gianfranco Fini, ex leader di Alleanza Nazionale (poi Futuro e Libertà). Dopo mesi di silenzio seguiti alla disfatta politica riportata nell’ultima tornata elettorale del 24-25 febbraio 2013, che ne ha sancito la definitiva fuoriuscita dal Parlamento, l’ex alleato del Cavaliere torna a parlare. gianfrancofini

Pubblica un libro, “Il ventennio”, edito da Rizzoli. Un volume in cui ripercorre i suoi vent’anni vissuti politicamente a fianco di Silvio Berlusconi, di cui era stato fedelessimo alleato della prima ora, contribuendo non poco all’ascesa politica dell’imprenditore di Arcore. Sceglie di raccontarsi in una intervista ad Aldo Cazzullo, sul Corriere della Sera, e lo fa usando toni molto aspri non tanto verso Berlusconi, piuttosto rivolgendosi ai suoi ex colonnelli di An.

Non rinnega la Bossi-Fini -la cui paradossale assurdità è sotto gli occhi di tutti negli ultimi tempi- ma la definisce “piena di inesattezze”. Assiduo frequentatore della casa di Arcore fino a qualche tempo fa, dà di Berlusconi un quadro dai molteplici risvolti psicologici, che vanno bel oltre le tattiche politiche: “Berlusconi non mente; rimuove. E’ del tutto incapace di ammettere un errore. Ha bisogno di convincersi che le cose siano andate esattamente come dice lui; altrimenti non riuscirebbe a convincere gli altri”. Deciso nell’intento di rifondare la Destra, parla della sua fondazione Liberadestra e spiega il suo progetto: “Darò un contributo di idee attraverso la mia nuova fondazione, “Liberadestra”. Dobbiamo ripartire dal programma, non dall’identità. In Italia, come abbiamo sperimentato, la “destra repubblicana” della legalità e della responsabilità è debole. Ma non dobbiamo smettere di pensare a come vogliamo l’Italia tra dieci anni”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Per restare in forma bimbi a cena con i genitori

Stasera in diretta Tv: Servizio Pubblico e C.S.I. New York IX