in ,

Torino, espulso un cittadino tunisino: voleva colpire la Torre di Pisa

I carabinieri del Ros hanno hanno espulso il tunisino Bilel Chiahoui, eseguendo un’ordinanza del Ministero dell’Interno; l’uomo di 26 anni era stato arrestato a Pisa alcuni giorni fa poiché sospettato di essere collegato al terrorismo islamico di matrice Isis dopo che aveva postato sul suo profilo Facebook alcune foto in cui manifestava la sua volontà di morire da martire a Pisa.

Chiahoui viveva a abitualmente a Torino, dove era arrivato nel 2013 per studiare presso la facoltà di Lingue e culture arabe dell’università del capoluogo piemontese; si trovava dunque sul territorio italiano con un permesso di soggiorno per motivi di studio che non veniva rinnovato dal 2015. Il ventiseienne aveva anche numerosi precedenti per droga.

Gli investigatori hanno intercettato e fermato l’uomo che era stato trasferito al Cie in attesa dell’espulsione che è stata ratificata oggi, con le seguenti motivazioni: “vicinanza ideologica all’estremismo jihadista e allo Stato islamico ed era legato a due foreign terrorist fighters tunisini morti nel teatro di guerra siri-iracheno”, secondo quanto riportato da Tgcom24.

Diretta Brasile-Cile dove vedere in tv e streaming

Olimpiadi Rio 2016 programma gare 20 agosto: orari, diretta tv e streaming gratis

Concorso architetti e ingegneri 2016 Bergamo

Concorso architetti e ingegneri 2016 per riqualificare 3 piazze: in palio fino a 8.000 euro