in

Toscana Padrona del Nostro Calcio. Dalla A alla D una Regione in Festa

In serie A il successo della Fiorentina in casa del Milan ha mandato in orbita i Viola che a questo punto sono autorizzati a sognare un posto in Champions League. Al piano di sotto la rappresentante del Granducato che vola è il Livorno. Per gli amaranto terzo posto in classifica dietro Sassuolo e Verona, ma più otto sulla quarta e oltre due punti di media a partita. E anche la squadra labronica, come la Viola, ha certificato il momento d’oro con un blitz rotondo: il 4-1 di Ascoli.

Ci spostiamo venti chilometri più nord e una categoria sotto per osservare la marcia trionfale del Pisa. Anche i nerazzurri hanno vinto fuori: 2-1 in casa della capolista Frosinone e aggancio in vetta ai ciociari e anche al Latina naufragato (0-4) sul campo del Prato, guarda caso un’altra toscana. In Seconda Divisione di Lega Pro girone B viaggia veloce la matricola Pontedera che è seconda in classifica dietro l’Aprilia. Per i granata successo di misura e prezioso sui cugini del Borgo a Buggiano.

Il festival del pallone made in Toscana si celebra anche in serie D. Nel girone D in testa ci sono il Mezzolara e l’Atletico Pro Piacenza, ma sono a braccetto con il Tuttocuoio di Ponte a Egola, felice e vincente 2-1 a Rosignano. Infine nel girone E di serie D ha fatto il vuoto il Sansepolcro che naviga con sei punti di vantaggio sul Casacastalda nonostante il pari interno con il Fiesole. Insomma. E’ un dominio assoluto. Montella, Nicola, Pane, Indiani, Mezzanotti, Alvini. Ecco gli allenatori artefici dei successi di Fiorentina, Livorno, Pisa, Pontedera, Sansepolcro e Tuttocuoio. Il sei bello della Toscana!

“Your Paintings”, il museo virtuale, dove l’arte è alla portata di tutti.

sindaco de magistris napoli

De Magistris, è Tempo di Bilanci: L’Isola Pedonale e Poi?