in

Totti Costanzo, ‘er Pupone’ si racconta: “Voglio il quarto figlio, ecco cosa farò da grande!”

Ultima puntata de L’Intervista, programma condotto da Maurizio Costanzo in seconda serata su Canale 5. Ospite Francesco Totti: il capitano della Roma si è raccontato a cuore aperto. E ha svelato anche cosa farà in futuro. O meglio, ha detto di aver deciso, tenendo per sé il suo prossimo obiettivo. “Sto riflettendo tantissimo in quello che farò, ma so che il calcio è la mia vita. Giocare mi diverte, anche se ovviamente mi dispiace non scendere tanto in campo, come cinque o dieci anni fa. Ma rispetto tutte le scelte, anche quelle di Spalletti. Magari se vado in Cina me lo porto…”. E il futuro? Totti ha già deciso: “Ma non lo dico cosa farò, magari cambio idea. O continuerò a giocare, o farò il dirigente ma non dietro una scrivania, oppure lascio tutto e mi metto a cercare talenti”.

—> TUTTO SUL MONDO DELLO SPORT

Francesco Totti contro Spalletti: “Che firmo a fare se non gioco?”

Costanzo attacca duramente Spalletti perché è una: “Stronzata far giocare 5′ Totti” e il capitano ribadisce che non si può incidere: “Ma non solo con Spalletti, con chiunque.” Sull’intervista a La Gazzetta di Ilary Blasi in cui la moglie di Totti ha apostrofato il tecnico giallorosso come ‘piccolo uomo’,  Francesco racconta: “Quando è uscita l’intervista alla Gazzetta Ilary la sera prima rideva, quando mi ha detto che aveva chiamato Spalletti piccolo uomo pensavo scherzasse. La domanda che io farei a Spalletti: ‘Vuoi che firmo e poi non gioco, che firmo a fa?’. Lui – chiarisce – è un allenatore fortissimo, può far vincere la Roma e serve a questa città, conosce bene l’ambiente, io tanto sto alla fine, si deve pensare al futuro”. 

—> TUTTO SUL MONDO DEL GOSSIP

Francesco Totti e Ilary Blasi: “Saremo campioni di burraco”

E sul suo rapporto con Ilary Blasi, Totti racconta: “Gireremo gli ospizi e saremo campioni di burraco. Mio padre viene sempre a vedermi, anche in trasferta e pure se non gioco: ‘Gli ultimi schioppi’ non se li perde. Gli dispiace che non gioco, dispiace anche a me non giocare come una volta”. E sul suo passato calcistico, Totti svela le carte: “Mazzone è una gran bella persona, un uomo vero, davvero per me è stato come un padre. Capello è il numero uno a fare una squadra competitiva per vincere. Maradona è il calcio, hanno inventato il pallone e ci hanno messo il suo nome, Messi e Ronaldo sono due extraterrestri, dieci gradini sopra tutti, Baggio ha fatto la storia del calcio italiano, Del Piero ha vinto tutto, abbiamo condiviso un Mondiale, è un amico. Cassano? Ho avuto la fortuna di giocarci, testa matta, ma mi sono trovato con lui meglio di tutti. È libero, senza squadra, ed è un peccato, ha fatto il 50% di quello che poteva fare, se fosse rimasto a Roma avrebbe fatto quasi la mia carriera. Ruberei a Messi e Cristiano la velocità con la palla, neanche alla playstation riesci a fare certe cose.

Il mio più grande rimpianto calcistico? Non aver giocato con Ronaldo il Fenomeno e non aver vinto la Champions. Non succederà, non ci sono i tempi e non siamo all’altezza del Real e del Barça. Un futuro in Cina? Qualcosa si muove in Cina – ammette Totti -, ma non sarebbe semplice. Casomai porto pure Spalletti. Se la Juve offrisse un contratto a Cristian gli direi accetta, se lui volesse cambiare squadra sarebbe libero, ai miei figli insegno questo.” E a proposito di figli, Ilary Blasi è avvertita: “Voglio il quarto” conclude Francesco Totti.

eleonora abbagnato seconda gravidanza

Eleonora Abbagnato marito, figli, altezza: ecco tutti i segreti del giudice di Amici 16

elisabetta canalis padre morta

Elisabetta Canalis figli, l’ex velina incinta? Ecco l’indiscrezione