in

Totti: “Sarei potuto finire alla Lazio a inizio carriera”

Si scrive Totti si legge Roma, la storia di un amore nato tantissimo tempo fa, rimasto immutato nel corso degli anni, nei periodi vincenti allo stesso modo dei tempi cupi.

Totti Lazio

Il capitano giallorosso si racconta al settimanale tedesco “Kicker”, rivelando un simpatico aneddoto, uno di quelli che lascerebbe di stucco i tifosi giallorossi: l’episodio risale agli inizi della carriera calcistica del “Pupone”, Lazio e Roma bussarono alla sua porta, intenzionate ad assicurarsi un futuro campione.

“Le due società parlarono con mia mamma” spiega Totti, che poi scherzosamente aggiunge “Lei fortunatamente scelse la Roma, altrimenti l’avrei uccisa”. Il capitano giallorosso non si pente del mancato trasferimento in un top club, spiegando che ha sempre anteposto l’amore per la sua squadra alla fame di successo.

“Con questa maglia ho avuto un sacco di soddisfazioni, specie a inizio secolo” rivela il bomber capitolino, che poi confessa il suo unico rimorso, quello di non aver mai vinto il pallone d’oro.

Insomma, un piccolo, simpatico retroscena che serve forse a placare gli animi particolarmente tesi che in questo periodo si avvertono nella Capitale: la finale di Coppa Italia del 26 maggio tra biancocelesti e giallorossi è considerata uno degli eventi più importanti della storia del calcio recente, e nessuna delle due fazioni accetterebbe una eventuale debacle.

finale di amici 2013

Amici 2013 anticipazioni: ecco i cinque concorrenti che accedono alla seminifinale

Vacanze low cost Agosto 2013 Grecia, Santorini, Mykonos, Rodi: dove andare?