in

Tour de France 2016 settima tappa risultati: Cummings trionfa, Van Avermaet guadagna

Da molti, la settima tappa del Tour de France 2016, era stata segnata in rosso sul calendario come una frazione in grado di regalare sorprese. Subito dopo pochi chilometri la partenza da L’Isle-Jourdain, la corsa si fa incandescente. Vanno in fuga in 29 e alla fine la spunta Steve Cummings che regala la quarta vittoria al Tour de France 2016 ai sudafricani della Dimension Data. Segnali di ripresa da parte di Vincenzo Nibali, scollinato per primo sulla Cote de Capvern, ma poi ha faticato sul Col d’Aspin, giungendo quarto al traguardo. Il gruppo dei big, nel finale di tappa, ha ripreso a spingere per ridurre il ritardo dalla maglia gialla Van Avermaet (inspiegabilmente lasciato con 5′ di vantaggio) rimediando all’errore di valutazione iniziale. Anche se sono stati aiutati dal belga che sull’ascesa finale ha perso tanto nei confronti del gruppo.

=> INFO SUL PERCORSO DELL’OTTAVA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2016

La settima tappa del Tour de France 2016, comincia su ritmi mai visti fino a questo momento. Cavendish e Sagan si lanciano in un disperato tentativo di andare a prendersi punti utili per la maglia verde al traguardo volante di Sarrancolin. Dopo circa 40 Km il tentativo si esaurisce e parte subito un altro attacco. Al Km 45 si forma al comando un gruppetto di 29 corridori tra cui Vincenzo Nibali, Fabian Cancellara e la maglia gialla Greg Van Avermaet. Stranamente il gruppo dei big lascia spazio alla fuga. La situazione in testa esplode quando Steve Cummings scatta, seguito da Navarro, Nibali e Impey. Il ritmo imposto dal brittanico non lascia scampo agli avversari che perdono contatto uno dopo l’altro.

Intanto dietro, il gruppo dei big sotto la spinta del Team Sky e della Movistar si rimette a spingere, riducendo sensibilmente il distacco da Van Avermaet che sul Col d’Aspin ha scollinato con quasi 3′ da Cummings. Alla fine Steve Cummings, va a prendersi la seconda vittoria in carriera al Tour de France davanti a Daryl Impey e Daniel Navarro. Quarto Vincenzo Nibali a 2’12, quinto Van Avermaet a 3’05”. Il gruppo dei big è giunto all’arrivo con 4’29” da Cummings, perdendo così un 1’24” da Van Avermaet che supera i 6′ di vantaggio sui grandi favoriti.

bimba violentata e uccisa nel beneventano

Omicidio Maria Ungureanu ultime notizie: diverse foto al centro delle indagini

Opificio Golinelli Bologna progetto

Opificio Golinelli Bologna: il progetto delle scuole cittadine riceve 750mila euro dal MIUR