in

Tra cronaca e storia sulle copertine de “La Domenica del Corriere” – sedicesima puntata

L’11 febbraio del 1929, il Duce Benito Mussolini e il Segretario di Stato del Vaticano, Cardinal Pietro Gasparri, firmano nel palazzo lateranense l’accordo tra lo stato italiano e la Santa Sede. I Patti Lateranensi si compongono di un Trattato che istituisce la “Città del Vaticano”, ossia uno stato sovrano nel cuore della città di Roma, comprendente la basilica di San Pietro e i palazzi vaticani: il governo spirituale della Chiesa cattolica può così dotarsi di un territorio sovrano. In cambio, la Chiesa riconosce, per la prima volta, la piena legittimità del Regno d’Italia. Inoltre, l’annesso Concordato riconosce il carattere cattolico dello stato italiano e delega alla giurisdizione ecclesiastica materie di sua competenza. Sul piano dei giornali, lo spettro della cosiddetta “fabbrica del consenso” si intravede anche nel promozionale stile realistico di Beltrame. D’altronde, l‘irreggimentazione “legale” degli addetti ai lavori è già avvenuta tra il 1927 e il 1928, con l’istituzione dell’Albo dei Giornalisti e il via ufficiale al Sindacato fascista: irreggimentazione a cui hanno fatto seguito le inevitabili epurazioni all’interno delle redazioni più invise ai fascisti. “Diventato Duce e direttore unico di tutti i giornali italiani, Mussolini giudica ormai maturo il momento di convocare a rapporto i direttori dei quotidiani. […] Settanta direttori partecipano all’adunata del 10 ottobre 1928: sono ormai tutti […] intellettuali militanti o intellettuali funzionari”.(20)
NOTA

(20) Paolo Murialdi, Storia del giornalismo italiano, cit., p. 148.

Written by Pablito

Laureato in storia contemporanea presso l'Università di Pisa, Paolo "Pablito" Morelli, è giornalista, scrittore e autore satirico. Ha collaborato, tra gli altri, a "Il nuovo Male", a "Brazil Cartoon International", nonché, per quasi venti anni, a "Il Vernacoliere". Nel 2006 ha collaborato con Ettore Borzacchini nel volume satirico-linguistico "Il quarto Borzacchini Universale". Ha fatto parte del team della testata satirica “L’antitempo” - che nel 2013 ha ricevuto il prestigioso Premio Internazionale di Satira Politica di Forte dei Marmi - della quale dal 2012 al 2013 è stato anche direttore responsabile.

Detrazione fiscale del 19% sui dispositivi medici 2013

amici 13 torna l'11 gennaio 2014

Stasera in diretta Tv: Amici e Formula Uno GP di Montecarlo