in ,

Aosta, tragedia sul Monte Bianco: morti 3 alpinisti travolti da una parete di ghiaccio

Una nuova tragedia si è consumata in montagna. L’incidente è avvenuto questa volta sulla via che porta al Mont Maudit, massiccio del Monte Bianco. Si allunga la triste lista delle vittime in questa estate sulle Alpi. A perdere la vita nel crollo di un seracco sul versante francese, 4.100 metri di altitudine, sono stati un 50enne tedesco, guida alpina della spedizione, e le due clienti nella scalata, una slovacca di 32 anni e un’anglo-polacca di 33.

La causa della morte è, stando alle prime valutazioni, da ricercare nel distacco di una grossa massa di ghiaccio e neve avvenuta martedì, mentre l’allarme è stato dato soltanto nella giornata di ieri. I corpi dei tre sono stati ritrovati sepolti da uno spesso strato di neve e ghiaccio, tra i 50 centimetri e il metro. Le alpiniste sono state ritrovate dalle squadre della gendarmeria di Chamonix, in azione sul luogo dalla giornata di mercoledì, mentre il corpo della guida tedesca di 50 anni è stato recuperato solo questa mattina.

150 metri di caduta sul versante, gravi traumi al cranio, stando alle prime indiscrezioni relative alle indagini, i tre sarebbero morti sul colpo. L’obiettivo della spedizione sembra essere stato quello di raggiungere la vetta del Monte Bianco attraverso la via dei tre monti. Stando alle informazioni emerse, i tre avevano appena trascorso la notte al rifugio des Cosmiques, quota 3.613, per poi rimettersi in marcia all’1:15. Dopo altre 4 ore di ascensione è avvenuta la tragedia, con il distacco fatale della massa di ghiaccio che li ha travolti..

Sassuolo Stella Rossa Ivan Bogdanov, sei anni dopo torna il “Terribile” che terrorizzò il Ferraris

NaturaSi lavora con noi 2016

NaturaSì lavora con noi 2016: offerte di lavoro in varie città