in ,

Tragedia sulla A16, pulman vola giù da un viadotto causando molte vittime e decine di feriti

E’ accaduto tra Monteforte Irpino e Baiano, tutt’ora ancora sconosciute le cause. Nell’autobus, che poteva portare 54 passeggeri, ci sarebbero state 47-49 persone che avevano partecipato a una gita a Telese Terme e tornavano verso Giugliano.

Il bus dopo aver avuto un impatto con diverse vetture, sulla A16 Napoli-Canosa, ha sfondato un cordolo di cemento che delimitava il tratto autostradale. Inevitabile il volo dal viadotto di circa 30 metri. 30 morti ed 11 feriti, ma il bilancio potrebbe addirittura essere più grave. All’interno del pulman viaggiavano famiglie con bambini. Ad ora i soccorsi che sono giunti sul posto in maniera immediata, stanno lavorando per tirar fuori i possibili superstiti, la manacanza di illuminazione adeguata e del guardrail di cemento in bilico sui soccorritori, rende sicuramente sfavorevoli le operazioni.
Bus precipitato


Queste le parole a caldo del caposquadra dei vigili del fuoco Pellegrino Iandolo: “i nostri uomini stanno lavorando per salvare quante più vite possibile mentre su di loro incombe la minaccia di questi pezzi di cemento che, in bilico sul viadotto, potrebbero precipitare su di loro. Altro personale sta lavorando per mettere in sicurezza il guardrail pericolante”.

Per ora ancora sconosciute le cause dell’incidente, ma nessuno esclude che potrebbe essere stato un guasto tecnico ai freni a causarlo. Secondo alcune fonti della questura di Avellino, le prime ipotesi formulate dopo i primi accertamenti c’è anche quella che i freni non abbiano tenuto mentre l’autobus percorreva una curva.

Gran Premio F1 d’Ungheria 2013 diretta tv

Anticipazioni Il segreto, finale tragico: Pepa muore alla fine della prima stagione