in ,

Transfobia, Transgender uccisa e cucinata dal marito: così il killer è stato incastrato

Nella giornata dedicata alla lotta contro l’omofobia, biofobia e transfobia, torna in auge un efferato delitto compiuto nel 2004. Una transgender indonesiana, Mayang Prasetyo, è stata assassinata e poi cucinata dal marito, Marcus Volke. La donna è stata fatta a pezzi e cucinata in brodo, conservato poi in frigo. Dopo l’omicidio, avvenuto dal 2004, l’uomo si è suicidato. Solo l’audio di una telefonata, emerso durante le indagini, ha permesso di determinare la sua colpevolezza.

—> Omofobia, nuovo caso a Capri 

Secondo la ricostruzione fornita da fonti locali, il giorno dell’omicidio Volke avrebbe chiamato un servizio di elettricista 24 ore per ricevere assistenza per un problema domestico. Il marito ha spiegato che mentre cucinava del brodo, il contenuto e la pentola stessa si sono rovesciati sui fornelli elettrici causando un corto circuito. L’elettricista, quando è arrivato nell’appartamento di Tenerife, quartiere di Brisbane, in Australia, ha incontrato il padrone di casa. Questo, come riportano i media locali dopo aver esaminato le carte degli inquirenti, si è subito scusato per il cattivo odore in casa dicendo che stava cucinando brodo di maiale.

—> Tutto sul mondo delle news 

L’elettricista, però, ha notato bottiglie di candeggina, sacchi della spazzatura e guanti di gomma sparsi qua e là. Così ha deciso di avvertire  il portiere del palazzo che, a sua volta, ha fatto intervenire le forze dell’ordine. All’arrivo della polizia, Volke ha chiesto agli agenti di attendere fuori casa in modo che potesse legare i cani: in realtà si è tolto la vita procurandosi un profondo taglio alla gola. Una volta entrati in casa, gli agenti di polizia hanno rinvenuto resti umani nell’armadio del bagno, vicino alla lavatrice, e i piedi di Mayang che fuoriuscivano da una pentola.

grande fratello

Uomini e Donne gossip, Alessandro Calabrese contro Desirée Popper: il romano risponde alle critiche su Instagram

Belotti fidanzata foto

Andrea Belotti e Giorgia Duro matrimonio: “Io come Fedez: proposta in ginocchio”