in ,

Trapani, auto pirata investe e uccide una donna in pieno centro

Aggiornamento ore 17:40 – Secondo quanto riferito da Il Giornale di Sicilia a guidare l’auto fosse un diciottenne, figlio di un agente di polizia penitenziaria, patentato da poco, il quale, secondo quanto avrebbero riferito alcuni testimoni, ha operato un sorpasso nei confronti di un autobus che si era fermato per permettere di passare alla vittima. Il giovane, sempre secondo i testimoni, si sarebbe allontanato dopo l’impatto e poi ritornato sul posto.

Trapani, un’auto pirata ha investito e ucciso una donna in pieno centro. La vittima, Anna Maria Di Nicola, 58 anni, è stata travolta e uccisa da un’auto pirata nel capoluogo siciliano, a pochi passi dall’ufficio postale dove la vittima lavorava. La donna, figlia dell’ex senatore socialista Francesco Di Nicola, è morta sul colpo. Sembra che a investirla sia stata una Mercedes. Sul caso indaga la polizia municipale.

Notizia in aggiornamento

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

>>> Le ultime notizie con UrbanPost <<<

Bernardeschi alla Juventus

Juventus news, Bernardeschi vuole la 10: c’è l’ok dell’Adidas

John Heard morto, cinema in lutto: addio al papà di “Mamma ho perso l’aereo”