in , ,

Trapianto di cuore: il primo in Italia avvenne il 14 novembre 1985 a Padova

Anche l’Italia ha i suoi eroi, soprattutto quando si parla di eventi assimilabili a veri e propri miracoli. È il caso del primo trapianto di cuore nel paese nostrano: accadeva infatti oggi, ben 31 anni fa, il 14 novembre 1985 a Padova. Per questa città, infatti, la notte fra il 13 e il 14 novembre è rimasta nella storia della medicina. Nonostante l’importanza storica di un evento simile, non vi è nulla di trascendente, spirituale o ‘cinematografico’.

Solo l’equipe medica del professor Vincenzo Gallucci nella sala operatoria del reparto di Cardiochirurgia del Policlinico di Padova e un pugno di speranze. Da settimane si trova ricoverato un uomo, Ilario Lazzari, residente a Vigonovo, affetto da miocardiopatia dilatativa, uno scoglio che solo un trapianto di cuore può superare. Dall’altra parte un giovanissimo Francesco Busnello, di soli 17 anni, dichiarato morto a livello cerebrale dopo un bruttissimo incidente con il suo Ciao.

Proprio nei giorni che precedettero l’operazione, l’allora Ministro della Sanità, Costante Degan, autorizza i trapianti in Italia. L’operazione comincia alle 4 e si protrae. Il cuore di Lazzari era più grande di quello di Busnello ma, contro ogni aspettativa e senza alcuno stimolo elettrico, comincia a battere nel petto dell’uomo. È l’inizio di una nuova era della medicina in Italia, quella dei trapianti e del numero di vite salvate grazie a quest’operazione.

bonus mamma domani 2017, bonus mamma 2017, bonus mamma domani, bonus 800 euro mamme, bonus mamma 2017 isee, bonus mamma 2017 requisiti,

Bonus Mamma Domani 2017 e Bonus Nido: tra i requisiti un tetto massimo Isee

Moto Gp Valencia

Moto GP Valentino Rossi, la donna ‘investita’ a Valencia: “Lo denuncio”