in

Trasloco low cost? Tir Sharing

L’idea di imbattersi in un trasloco è per i più inquietante. Dover “smontare” casa, imballare stoviglie, oggetti, libri, svuotare tutti i mobili e gli scaffali. Tutto in uno scatolone, altro che uno, le quattro mura sembrano un campo di battaglia e il trasporto di tutto ciò che si è accumulato sembra impensabile. Come fare per spostare ogni pezzo, mobili compresi, da A a B? Con l’auto, pur chiamando all’appello gli amici, sarebbe altamante improbabile e costoso. Affidarsi ad un servizio apposito, soprattutto su lunghe percorrenze, è costoso. Arrivano in aiuto i Tir Sharing, decisamente low cost!

trasloco casa

Dopo la condivisione dei viaggi in auto (car pooling), delle case (couchsurfing), delle cene (social eating), adesso è possibile “condividere” i tir. Spesso gli autotrasportatori macinano km con poco materiale all’interno, a discapito dell’ambiente e del loro guadagno. Nei viaggi di ritorno, particolarmente, i cassoni sono vuoti. Dunque perchè non approfittarne? I siti che propongono il servizio sono molti e convengono sia a livello economico che ambientale. Il trasposrto su gomma, infatti, è uno dei più sfruttati in Italia (il 90% delle nostre merci viaggia su strada) ma anche uno dei più inquinanti. Ridurre il numero dei viaggi diventa necessario!

Per accedere al servizio è necessario iscriversi ai siti, controllare le tratte, i volumi disponibili dei tir ed inserire la propria richiesta. Tra i vari autotrasportatori ci sarà una forma di asta al ribasso per l’offerta migliore. Dopodichè sarà il soggetto a scegliere quale accettare e se accettare, senza impegno. Il pagamento avverrà al trasportatore a consegna avvenuta. Alcune compagnie a cui poter chiedere sono cargopooling, sendilo, shiply.

photo credit: Umbrela Verde via photopin cc | Imizael via photopin cc

Anticipazioni Beautiful martedì 13 maggio: la difficile decisione di Eric

Anticipazioni Centovetrine martedì 13 maggio: Laura incontra il suo ammiratore segreto