in ,

Trattamenti di bellezza: gli inconfessabili disastri “fai da te” delle donne

Durante l’estate aumentano notevolmente i bisogni di trattamenti di bellezza; oltre al parrucchiere diventa infatti più frequente l’estetista per ceretta, manicure o pedicure. Ai tempi della crisi però la voglia di spendere in quelle che sono spese “extra” è davvero poca e quindi molto spesso le donne si danno al fai da te, purtroppo non sempre con buoni risultati, il disastro infatti è dietro l’angolo. Qualcuna sbaglia tinta e si ritrova con uno strano colore di capelli con il quale si rifiuta di mettere piede fuori casa (e non apre nemmeno al fattorino della pizza) oppure è costretta a mettere i pantaloni lunghi perché, nell’incauta ceretta fai da te, metà della pelle della coscia è andata bruciata con una cera troppo calda.

A svelare gli imbarazzanti segreti delle donne italiane che si affidano al fai da te con i prodotti di bellezza, un’indagine del portale Treatwell per la prenotazione di trattamenti di bellezza e benessere che ha reso noto che il 36% delle intervistate dichiara di farsi da sola la manicure, il 31% si cimenta con la ceretta fai da te, il 47% acquista accessori per capelli come piastre e arricciacapelli che però poi lascia nel cassetto perché, dopo la prima ciocca bruciata, ritiene siano troppo difficili da usare. Oltre il 55% delle intervistate però dichiara che non oserebbe mai tagliarsi i capelli da sola, anche se non mancano le frangette storte tra i marciapiedi affollati di Milano.

I maggiori disastri con il fai da te di bellezza tra le donne italiane? Quando hanno un paio di pinzette in mano; sopracciglia da sistemare, un pelo sottopelle in qualche zona fastidiosa e le pinzette diventano in un batter d’occhio un’arma a doppio taglio. Il pelo è stato estratto ma è rimasta una cicatrice sulla pelle che forse se ne andrà tra qualche anno; le sopracciglia sono state strappate, tutte, perché meglio senza che storte e asimmetriche come le avevate strappate da sole. Meglio non tenere conto infine dei danni con il make up con occhi da panda e un ombretto nero per fare uno smokey eyes che non avreste mai dovuto utilizzare, ma questi effetti non sono permanenti e per fortuna un colpo di struccante cancella ciò che nessuno dovrebbe mai vedere. Le conclusioni da trarre alla fine dell’estate sui trattamenti di bellezza fai da te? Oltre ad aver speso soldi per gli acquisti dei prodotti, il 33% delle intervistate dichiara di aver dovuto comunque prenotare un appuntamento da estetista o parrucchiere per rimediare ai propri danni.

Sting scaletta concerti 2016, Roma stregata dai grandi classici dei Police: stasera tocca a Firenze

Venezia 74

Mostra del cinema di Venezia 2016, per le “Giornate degli Autori” protagonista Rocco Siffredi: le ultimissime