in

Trekking urbano, iniziative in 35 città italiane il 31 ottobre

Giovedì 31 ottobre sarà la Giornata Nazionale del turismo a piedi, nata nel 2002 a Siena. L’iniziativa vide la luce per promuovere un modo nuovo di godersi le nostre città attraverso itinerari podistici che ne mettessero in evidenza le bellezze nascoste. Scoprire le nostre città facendo attività fisica dolce: un connubio di arte, piacere estetico e forma fisica.

trekking urbano

Quest’anno sono trentacinque le città che offriranno ai propri abitanti questi itinerari: Amelia (TR), Ancona, Ascoli Piceno, Bassano del Grappa (VI), Biella, Bologna, Cagliari, Chieti, Cividale del Friuli (UD), Faenza, Fermo, Forlì, Giulianova (TE), Lucca, Mantova, Napoli, Orani (NU), Ortona (CH), Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pistoia, Ragusa, Rieti, Salerno, Savignano sul Rubicone (FC), Siena, Spoleto, Tarquinia (VT), Tempio Pausiania (OT), Teramo, Trento, Treviso, Urbino. In alcune di queste le iniziative legate alla giornata dureranno in realtà oltre la giornata stessa e permetteranno agli appassionati di visitare le città per diversi giorni.

Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, ha voluto dare il proprio appoggio all’iniziativa. Ecco le sue parole: “Trovo che il trekking urbano sia un modo semplice, sostenibile e fruttuoso per far innamorare nuovamente gli italiani del proprio Paese e per offrire anche ai turisti stranieri il meglio che abbiamo, senza correre […] Quella del trekking nelle città è un’idea vincente che fa bene al turismo perché, attraverso percorsi a tema studiati per le singole realtà urbane, i visitatori possono nel contempo conoscere la storia del territorio, fruire del patrimonio artistico e culturale e scoprire le peculiarità enogastronomiche del luogo“.

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Il segreto puntata mercoledì 30 ottobre: Carlos Castro vuole uccidere Pepa

cittadinanza onoraria a Bologna

Diretta streaming: Aung San Suu Kiy cittadina onoraria di Bologna