in , ,

Trenitalia a Italo: e se facessimo un abbonamento unico per i pendolari?

Trenitalia apre le porte a Italo? Probabilmente sì, in nome di una buona causa. E’ l’ing. Vincenzo Soprano, amministratore delegato di Trenitalia, a spiegare in un’intervista a La Stampa che le ragioni per cui il colosso del trasporto ferroviario stia pensando a una collaborazione con il concorrente Italo, con l’obiettivo di fornire una risposta concreta a un “mercato dell’alta velocità che è cresciuto in modo troppo rapido rispetto alle nostre previsioni: 9% nel 2011, 13% l’anno successivo quando è arrivato Italo e poi 18 e 9%”.

Novità, in vista, dunque, per le nutrite folle di pendolari. Trenitalia sarebbe disponibile a fare un accordo con Ntv, creando un abbonamento unico che permetta di salire sui treni di entrambe le compagnie, modificando rapidamente la prenotazione. Una soluzione che chi viaggia spesso sull’altà velocità – come gli abbonati delle linee Torino-Milano, Roma-Napoli, Bologna Firenze e Milano-Bologna – apprezzerà senz’altro, anche perché i servizi dei due colossi si integrano perfettamente a livello di orario.

E’ una proposta ancora tutta da studiare. Ma l’augurio è che possa diventare presto realtà, anche mettendo a punto dei sistemi che snelliscano i tempi delle prenotazioni.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

NEONATO UCCSO DALLA MADRE

Firenze, neonato ricoverato per malnutrizione: sospetti su genitori vegani

sparatoria in sede Marina a Washington

Washington, uditi spari in sede Marina: è caccia all’uomo