in

Trentaquattrenne vola, con il paracadute, da una guglia del Duomo di Milano

Una bravata, una bravata che ha mostrato, però, come la sicurezza faccia acqua da tutte le parti. Cosa è successo questa mattina intorno alle 6.15 sul Duomo di Milano? A quanto pare un trentaquattrenne ha deciso di compiere un gesto eclatante mettendo alla prova il suo coraggio e le sue abilità e si è lanciato, con il paracadute, da una delle guglie, atterrando in Piazza del Duomo mentre, altri ragazzi, riprendevano l’impresa.

paracadutista trentaquattrenne

Nessun atto terroristico, nessuna implicazione politica o religiosa, ma resta comunque il fatto che, il giovane, è potuto salire indisturbato e portare a termine il suo obiettivo senza che nessuno l’abbia fermato. Cosa avrà spinto il trentaquattrenne a compiere tale gesto? Per ora non è ancora dato saperlo, ciò che è noto, però, è che dopo aver lasciato sbigottiti i pochi passanti, ed essere prontamente scappato, aiutandosi con la metropolitana, la polizia è riuscito ad identificarlo mettendo sotto torchio le due donne e l’uomo che erano stati sorpresi a riprendere il gesto estremo.

Mentre sono in molti a chiedersi a cosa siano disposti i giovani di oggi pur di avere popolarità su Internet, postando su Youtube i video delle loro prodezze, attraverso l’Ansa, il gruppo di paracadutisti di Fano, chiamato in causa perché sul paracadute del trentaquattrenne c’era scritta la parola Turbolenza, tramite le dichiarazioni di Daniele Fraternali, presidente del team, hanno fatto sapere di essere estranei all’accaduto: “non ho commissionato alcun lancio”. Fraternali ha poi spiegato come fosse possibile che l’uomo avesse uno dei loro paracadute dicendo: “Avevamo realizzato una cinquantina di vele per promuoverci, che poi abbiamo dato ad altrettanti atleti. Non so, però, se qualcuno di questi l’ha rivenduta ad altri. Magari a chi si è lanciato dal Duomo”.

photo credit: Ricc_HB74 via photopin cc

photo credit: Giovy.it via photopin cc

91 stupri

Egitto scontri in Piazza Tahrir: 91 donne stuprate perché osano manifestare, ma quale vittoria?

Duncan James è gay: coming out per il cantante sex symbol dei Blue