in ,

Trento animalisti contro sagra, rissa sfiorata: “Coniglio vivo in palio è contro la legge”

Blitz degli animalisti alla Sagra del coniglio di San Giovanni a Saone, piccola frazione in provincia di Trento, dove ogni anno ha luogo la tanto partecipata festa di paese che mette un coniglio vivo in palio per chi, tra i presenti, azzecca in anticipo la tana in cui l’animale, impaurito, andrà a nascondersi. La festa prevede inoltre stand e tavolate per festeggiare con menu tipico a base di carne di coniglio e polenta, ovviamente.Sagra coniglio protesta animalisti

E ieri, alla sagra, di conigli in palio ce n’erano ben 5, quattro dei quali sono stati riconsegnati all’allevamento di provenienza, per l’intervento degli animalisti – una quindicina di persone – che si sono opposti al gioco accusando gli organizzatori di “pratica contro la legge”, in quanto gli animali da affezione non possono essere utilizzati a scopi ludici: “Questo gioco è illegale, la Provincia nel 2012 ha vietato la messa in palio di animali alle sagre dei paesi. Un divieto sacrosanto a tutela di queste povere bestie”.

Gli astanti e gli organizzatori, però, non hanno gradito l’incursione e non hanno evitato di far sentire la loro voce: “Questa è la festa della nostra frazione, da anni la organizziamo in questo modo. Oggi è mancato un po’ di buonsenso da parte di un gruppo di persone che non fanno parte della nostra comunità”,  hanno ribadito Manuel Leonardi, uno degli organizzatori, e Simone Marchiori, responsabile giovanile del Patt Trentino. Dopo la rissa sfiorata, la Sagra è andata avanti, con buona pace degli animalisti, e si è conclusa con una porzione di polenta servita anche al sindaco, presente alla manifestazione.

Zaza del Sassuolo

Calciomercato Juventus news: per Simone Zaza pronto l’assalto a gennaio

juventus udinese risultato

Juventus news: in pausa fino a lunedì presente anche Marchisio