in ,

Treviso, abusava della figlia e la ‘prestava’ agli amici: condannato, non andrà in carcere

Padre condannato a dieci anni di carcere per aver stuprato la figlia non andrà in galera perché il reato è prescritto. L’uomo, di Conegliano (Treviso), era stato infatti condannato in primo e secondo grado per aver stuprato la sua bambina per otto lunghi anni, arrivando addirittura a concederla a degli amici.

Alla luce di quanto emerso dall’inchiesta, come anche riportato dal Corriere del Veneto, gli abusi ai danni della piccola sarebbero iniziati nel 1995, quando la figlia aveva solo 8 anni; l’uomo, 46enne al’epoca dei fatti, si era appena separato dalla moglie e trascorreva i week end con la bambina ma, anziché fare il padre ed occuparsi di lei, ne abusava.

>>> Potrebbe interessarti anche —> Scomparsa Maelys De Araujo ultime notizie: sagoma bianca nell’auto del 34enne arrestato, c’è un’immagine sospetta <<<

La ingannava dicendole “Andiamo alle giostre”, invece la portava a casa, la minacciava e la stuprava. E’ arrivato addirittura a cedere la bambina ad amici del bar perché si approfittassero di lei. Una brutta storia di abusi e squallore emersa solo nel 2003, quando la bimba, cresciuta, ha deciso di denunciare il padre. “La vittima è riuscita a raccontare quello che accadeva tra quelle mura solo in età adulta e alla fine ha trovato il coraggio di denunciare il padre, all’epoca 46enne”,  scriva il Corriere del Veneto.

L’uomo è stato condannato in primo grado a 10 anni di carcere dal tribunale di Treviso, condanna poi confermata dalla Corte d’Appello di Venezia. I giudici però hanno decretato il non luogo a procedere nei suoi confronti perché il processo è durato troppo a lungo e il reato è caduto in prescrizione.

bimba scomparsa in francia

Scomparsa Maelys De Araujo ultime notizie: sagoma bianca nell’auto del 34enne arrestato, c’è un’immagine sospetta

piero pelù attapirato

Piero Pelù figlie, età, altezza e vita privata: ecco tutte le curiosità sul cantante rock