in

Trovata morta nella stanza d’hotel: tragedia nella Val di Zoldo

Turista trovata morta in una stanza d’hotel nel Bellunese. Ieri mattina 28 agosto il suo gruppo di vacanza quando non l’ha vista scendere per l’escursione in programma, non si è preoccupato più di tanto. Nessuno ha ipotizzato la tragedia anche perché nelle ore precedenti la donna non era apparsa molto in forma. Così i suoi compagni di viaggio si sono avvicendati verso il trekking per andare in gita.

AMBULANZA SOCCORSI

Potrebbe interessarti anche: Febbre del Nilo cos’è e come si diffonde: primo caso nel Comasco

Ma la donna, una 50enne spagnola, M.B.A.S. era morta da ore. Quasta la terribile verità. La sconcertante scoperta è avvenuta solo nel pomeriggio di ieri, quando è stata aperta la porta della sua stanza nell’hotel Valgranda di Pecol, nelle Dolomiti. Dopo la tragica scoperta nella struttura alberghiera è giunta la guardia medica della Val di Zoldo nel Bellunese, che non ha potuto far altro che constatare il decesso della donna.

E’ successo tutto nelle ore pomeridiane. Sul posto anche i militari della stazione di Forno di Zoldo, che hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso per escludere eventuali responsabilità di terzi. Gli elementi raccolti finora, si apprende, farebbero propendere per l’ipotesi di decesso causato da malore la cui natura però non è stata ancora accertata. si è proceduto dunque con la rimozione della salma dalla stanza dell’hotel, poi trasportata nella cella mortuaria di Forno.

Imparare l’inglese: 7 libri da leggere in lingua originale

Incontro a Milano, Orban incorona Salvini: «Lui è il mio eroe»