in

Tumore al polmone, diagnosi precoce con un test del sangue

La lotta al cancro passa anzitutto dalla prevenzione, e in campo medico c’è una grande novità in merito: sarà infatti possibile, attraverso un prelievo del sangue, effettuare la diagnosi di un tumore al polmone in maniera più precoce, rispetto ai tempi del metodo cui oggi si fa ricorso, ovvero la Tac spirale, l’indagine radiologica che spesso si effettua nei fumatori assidui.Prelievo sangue

L’Istituto nazionale dei tumori di Milano ha condotto lo studio che è pervenuto a questo importante risultato, pubblicato sul Journal of Clinical Oncology. La ricerca è stata realizzata su 939 forti fumatori (870 individui non malati di cancro e 69, invece, già affetti dalla malattia al polmone) e ha dimostrato che l’innovativo esame è in grado di individuare la presenza di questo tipo di cancro due anni prima rispetto alla Tac spiraleGabriella Sozzi, direttore dell’Unità di Genetica tumorale dell’Istituto nazionale dei tumori, spiega: Abbiamo messo a punto un test diagnostico molecolare a bassa invasività per il paziente che valuta i livelli di 24 microRNA circolanti nel sangue dei fumatori e che indica la presenza del cancro polmonare. Complessivamente, i risultati del nostro studio supportano l’uso del test molecolare come strumento per migliorare l’identificazione precoce del tumore al polmone.

Un grandissimo passo avanti, questo, grazie ad un test capace di identificare 24 microRna presenti nel sangue e collegati all’insorgenza precoce del tumore ai polmoni. Non solo, dallo studio è anche emerso che esso è in grado di ridurre dell’80% il numero dei falsi positivi individuati dalla Tac spirale. 

 

Neymar e Fernanda Lima

Neymar-Lima e la stretta di mano mancata (Video)

Maltempo

Maltempo in Toscana: bomba d’acqua su Massa, due paesi isolati