in

Tumore al polmone: immunoterapia e chemio insieme sono più efficaci contro il cancro

L’immunoterapia a base di pembrolizumab, unita alla chemioterapia è risultata essere più efficace nella lotta a un tipo specifico di tumore al polmone. Il 76 per cento dei pazienti è ancora vivo a un anno dalla diagnosi. Come ha spiegato Filippo De Marinis, Direttore della Divisione Oncologia Toracica presso il CEO: “Dopo aver dimostrato che l’immunoterapia funziona meglio della chemioterapia standard in seconda linea, ora arrivano dati che indicano come la combinazione di immuno-terapia e chemioterapia in prima linea è più efficace della sola chemioterapia“.

Uno studio condotto su 123 pazienti affetti da tumore al polmone non a piccole cellule non squamoso è in grado di dimostrare questa efficacia combinata ed è stato presentato al Congresso della Società Americana di Oncologia Clinica a Chicago. Secondo i risultati, il tasso di risposta obiettiva è del 57 per cento, quasi il doppio rispetto alla cura standard a base di chemioterapia. La combinazione con il farmaco pembrolizumab aumenta la possibilità di ridurre la progressione della malattia del 50 per cento.

Sono 41 mila le persone con diagnosi di tumore al polmone nel corso del 2016, tra le donna rappresenta più del 30 per cento dei casi di neoplasie. Come ha sottolineato Filippo De Marinis: “È recente la decisione dell’agenzia italiana del farmaco, che ha approvato pembrolizumab in prima linea per i pazienti colpiti da carcinoma polmonare non a piccole cellule in fase avanzata che esprimono il biomarcatore PD-L1. E ora, alla luce di questi risultati ci dobbiamo aspettare una revisione graduale anche della prima linea in chi non esprime PD-L1. Da qui a cinque anni tutti i farmaci immunoterapici passeranno in prima linea e saranno combinati con la chemioterapia, così da ampliarne gli effetti sempre di più“.

[dicitura-articoli-medicina]

Tumore al seno, per gli oncoligi non ci sono rischi durante la gravidanza

Tumore al seno: diventare mamme è possibile, secondo gli oncologi non vi è rischio

Ascolti tv sabato 3 giugno 2017: 13.796,000 telespettatori per Juventus – Real Madrid