in ,

Tumore al seno: l’olio d’oliva riduce il rischio

Secondo uno studio dell’Università della Navarra (Spagna), pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, assumere quotidianamente dosi superiori di olio d’oliva rispetto alla consuetudine, potrebbe aiutare a ridurre il rischio di tumore al seno. Questa ricerca è inserita all’interno del progetto Predimed (Prevencion con dieta mediterranea), che ha come obiettivo la valutazione dei risultati dell’alimentazione nell’Europa mediterranea, studiando in particolare la prevenzione primaria e le malattie cardiovascolari. In che cosa consiste questa nuova ricerca sull’olio d’oliva?

Secondo i ricercatori, che hanno analizzato i dati conseguiti da 4.282 donne tra i 60 e gli 80 anni, con un rischio di malattie cardiovascolari elevato, quelle che hanno seguito la dieta mediterranea consumando un litro d’olio d’oliva a settimana, dopo 5 anni, hanno dimostrato di avere un rischio di contrarre un tumore al seno del 68% inferiore rispetto a quelle che non l’avevano assunto.

I ricercatori hanno spiegato che “I risultati suggeriscono un effetto positivo della dieta mediterranea con l’aggiunta di olio di oliva nella prevenzione primaria del cancro al seno. Tuttavia, occorrono studi a lungo termine con un più alto numero di persone coinvolte“.

Photo Credit: DUSAN ZIDAR / Shutterstock

ricette la prova del cuoco

Ricette dolci La prova del cuoco: bomboloni alla crema

trovato disperso nel piacentino

Alluvione nel Piacentino news: trovato il corpo di uno dei dispersi