in ,

Tumore alla prostata: 10 porzioni di pomodoro alla settimana riducono rischio di ammalarsi

Novità per quanto riguarda il cancro alla prostata ed il rischio di contrarlo. Dall’esito di una ricerca scientifica pubblicata sulla rivista “Cancer epidemiology, biomarkers and prevention”, emergono infatti interessanti novità. Il team di ricercatori dell’università di Bristol impegnato nello studio, grazie anche alla collaborazione delle università di Cambridge e Oxford, ha riscontrato che il pomodoro è dotato di proprietà che fanno ridurre di quasi il 20% il rischio di ammalarsi del succitato tumore.pomodori riducono rischio tumore

Sotto esame 20.000 uomini inglesi, di età compresa tra i 50 e i 69 anni, e rispettivi stili di vita. Tra loro, quelli che avevano consumato più di dieci porzioni di pomodoro alla settimana (dal pomodoro fresco da insalata ai sughi) avevano visto ridursi del 18% il rischio di ammalarsi di tumore alla prostata, il più diffuso tra gli individui di sesso maschile in tutto il mondo.

Perché? Il merito è del licopene, antiossidante protettore da danni alle cellule contenuto proprio nei pomodori. A tal proposito, gli esperti consigliano l’introduzione quotidiana di pomodori e vegetali nella dieta. Cinque porzioni di frutta o verdura al giorno, e almeno dieci porzioni di pomodoro alla settimana: in questa buona abitudine sta il segreto per ridurre il rischio di tumore.

Emergenza Rifiuti Roma

Notizie incredibili: Cagliari, raccoglie i rifiuti e viene multata, web indignato

Bere acqua e limone la mattina: i vantaggi