in

Tumore alla Prostata, diagnosi: Olaparib, nuovo farmaco in sperimentazione

L’Institute of Cancer Research di Londra in collaborazione con l’Università di Cambridge, ha condotto una ricerca basata su un farmaco in grado di curare il tumore alla Prostata in fase avanzata. Lo studio è stato inoltre pubblicato sul New England Journal of Medicine e successivamente ripreso dalla BBC.

La ricerca relativa al farmaco per il tumore alla Prostata è stata condotta su 49 pazienti definiti non più trattabili e che avevano sviluppato delle resistenze alle tradizionali terapie. Le prognosi di sopravvivenza, infatti, non arrivavano a un anno. Il farmaco si chiama Olaparib ed è già stato sperimentato per i tumori alle ovaie e al seno. Quando l’Olaparib è stato utilizzato su pazienti affetti da tumore alla Prostata ha prodotto risultati significativi nell’88% di loro, 14 soggetti su 16. Per questi pazienti la patologia risultava da una mutazione del DNA.

Il dottor Johan De Bono, direttore del dipartimento di farmacologia dell’Institute of Cancer, in merito al farmaco ha successivamente dichiarato: “La nostra sperimentazione segna un progresso rilevante nel trattamento del cancro alla prostata, spero che fra non molto tempo potremo usare l’olaparib nelle cliniche per le terapie ordinarie”.  Aline McCarthy, anch’essa ricercatrice all’Institute of Cancer ha aggiunto:“È una sfida molto eccitante, l’obiettivo è offrire un nuovo modo per curare il cancro alla prostata prendendo di mira gli errori genetici che lo hanno fatto diffondere“. Il problema, almeno per ora, è solo economico in quanto in Inghilterra, il sistema sanitario nazionale ha respinto l’uso dell’Olaparib come farmaco di base nella cura contro il tumore alle ovaie a causa della spesa non sostenibile pari a 4 mila sterline al mese.

scandalo vaticano abusi chierichetti

Vaticano, due arresti per fuga di notizie riservate: “Tradita fiducia del Papa”

omicidio pordenone ultime news

Omicidio Pordenone news: Teresa e Trifone spiati dall’assassino?