in

Tumore alla prostata: quali cibi e bevande assumere per prevenirlo?

Il tumore alla prostata è una patologia sempre più diffusa e non sempre viene individuato in tempo. Da molti anni, però, si parla di cibi definiti nutriceutici, ovvero, capaci di prevenire l’insorgenza del cancro. Alcuni esperti statunitensi hanno stilato una lista a seguito di uno studio. Ecco quali sarebbero i cibi da assumere più spesso per prevenire questa terribile malattia.

Tra i composti evidenziati dallo studio, capaci di prevenire il tumore alla prostata, vi è la Vitamina D, la Vitamina E, il selenio, il licopene, il tè verde e la soia, in ultimo, anche la melagrana sembra rientrare tra questi nutrienti. In merito alla lista, gli urologi hanno affermato che “Di tutti questi la soia pare essere il nutriente più benefico, con effetti preventivi e protettivi evidenti. Lo stesso dicasi per il tè verde“. Gli studi comunque, affermano gli esperti, sono ancora deboli su questo argomenti e devono essere promosse ulteriori ricerche in questo senso. Gli autori, infatti, spiegano: “Per non creare confusione, sarebbe opportuno disegnare studi appropriati così da ottenere dati significativi. C’è molto interesse nei confronti dei nutriceutici, è giusto che le loro caratteristiche vengano valutate bene e a fondo“.

Dunque, fra le sostanze da inserire nella nostra dieta vi sono senz’altro i polifenoli antiossidanti del tè verde, il licopene che si ricava dai pomodori, la Vitamina D, lo Zinco e il Selenio che possono essere recuperati dall’Aglio, gli Omega-3 presente soprattutto nel pesce e il resveratrolo del vino. Ovviamente, concludono gli esperti, non serve a nulla cominciare una dieta a 60 anni, ma sarebbe utile mantenere fin da giovani uno stile di vita sano ed equilibrato, consumando molta frutta e verdura. Alberto Roggia, direttore dell’Unità di Urologia all’ospedale S. Antonio Abate di Gallarate, in merito all’efficacia di queste sostanze quando il tumore alla prostata è già in essere, ha spiegato: “È tuttora molto dibattuto l’eventuale effetto benefico dei nutriceutici una volta che il tumore sia stato diagnosticato: sembra meno probabile, infatti, che riescano a cambiare il decorso del cancro quando è già presente“.

[dicitura-articoli-medicina]

Pensione di cittadinanza

Pensioni 2016 news oggi: Anticipo pensionistico e part-time, costerebbe il 50% in meno

VALERIA MARINI NEWS

GF Vip, la casa contro Valeria Marini: “Doppiogiochista, pazza e follia assoluta”