in

Tumore: arriva il farmaco per cancro a rene e polmoni, ma solo se paghi

Il Nivolumab, farmaco molto efficace nella lotta al tumore ai polmoni e al rene, è finalmente disponibile. Le sperimentazioni, infatti, sono ormai terminate, ma il consueto titolo gratuito del medicinale è stato bloccato da quasi un mese dopo il via libera da parte della Commissione Europea lo scorso 4 aprile.

Il passo successivo è la registrazione del Nivolumab presso l’Agenzia Nazionale del Farmaco – l’Aifa – da lì l’acquisto da parte del servizio sanitario nazionale. Ciò che, però, sconcerta gli oncologi è il fatto che per ora questo farmaco sia a disposizione dei pazienti solo in forma privata e, quindi, a pagamento. È una classe di medicinali molto efficace contro il tumore al polmone e al rene, poiché basato sulla stimolazione della reazione immunitaria e anche l’unico attualmente disponibile.

Il Nivolumab, così come altri farmaci quali Pembrolizumab non ancora commercializzato, sono unici per ora ed estremamente efficaci come medicinali di seconda linea, ovvero, da somministrare a seguito di un ciclo chemioterapico. Il farmaco è disponibile privatamente e a cifre troppo impegnative, un ostacolo che rischia di minare l’aspettativa di vita e la sopravvivenza di moltissimi pazienti oncologici. Infatti, il tumore al polmone è la prima causa di morte fra gli uomini e la terza nelle donne. Gli oncologi insorgono, sostenendo che oltre alle mancate cure, nei pazienti potrebbe sopraggiungere un forte senso di solitudine e abbandono nei confronti del sistema sanitario.

Photo Credit: Poznyakov/Shutterstock.com

Stella Rossa-Sassuolo probabili formazioni Europa League

Calciomercato Juventus News: Berardi andrà a chi paga di più, parola di Squinzi

roma genoa probabili formazioni

Genoa – Roma diretta live Serie A, risultato finale 2-3: Totti ancora una volta decisivo