in ,

Tunisi, la Costa Fascinosa è ripartita: 13 persone mancavano all’appello

Dopo la notizia ufficiale arrivata ieri sera dalla Farnesina, che in merito alla strage al museo del Bardo di Tunisi ha confermato 3 morti e 6 feriti accertati tra gli italiani coinvolti, emergono ulteriori dettagli. Orazio Conte, torinese, è una delle vittime accertate; lo si è appreso nella tarda serata di ieri da ambienti vicini all’amministrazione comunale di Torino. Tra i feriti ricoverati in ospedale c’è anche sua moglie, Carolina Bottari. Morto anche un novarese di 64 anni, Francesco Caldara, pensionato. Ferita la sua compagna, Sonia Reddi.

Intanto Piero Fassino, sindaco del capoluogo piemontese, ieri sera intervistato da “Matrix” ha riferito che una delle dipendenti comunali sequestrate al Bardo durante l’attacco terroristico risulterebbe dispersa. Lei è Antonella Sesino.

Intanto Costa Crociere fa sapere che la nave Fascinosa con cui ieri mattina la comitiva italiana era arrivata a Tunisi è ripartita in nottata, intorno all’1.55. In totale sarebbero state 13 le persone che mancavano all’appello. Il personale della Costa Care team e due dirigenti della sede centrale hanno tuttavia informato di essere già operativi a Tunisi “per rimanere in contatto con le autorità locali per assicurare l’assistenza necessaria” e rintracciare i passeggeri in questione.

idee moda low cost

Moda low cost, 3 idee fai da te per riciclare vecchi accessori e capi

servizio pubblico

Servizio Pubblico, ospiti e anticipazioni puntata giovedì 19 marzo 2015