in ,

Turchia, 1 milione in piazza ad Istanbul, Erdogan “Pena di morte se Parlamento la vota”

La Turchia di Erdogan si è mossa, circa un milione di fedelissimi del “sultano” si sono trovati nella spianata di Yenikapi per sostenere il proprio Presidente contro il golpe fallito di poche settimane fa. “Se il popolo vuole la pena di morte, i Partiti seguiranno la sua volontà“, Erdogan rilancia minaccioso dal palco la volontà di reintrodurre nel paese la pena capitale. Le parole del “sultano” risuonano ed il monito sembra sempre più serio. Dopo le decine di migliaia di epurazioni di questi giorni, insegnanti, giornalisti, militari, medici, politici e magistrati sono stati infatti incarcerati o rimossi dagli incarichi, adesso il piano di sanificazione dello Stato turco passa dall’eliminazione fisica dei golpisti.

Molti altri Paesi hanno la pena di morte. Approverei la pena di morte se il Parlamento votasse per introdurla“, Erdogan rilancia, facendo sentire la voce grossa, proprio sul punto più criticato dalle istituzioni dell’Unione Europea. “Gulen verrà in Turchia e pagherà per quello che ha fatto“, così il premier turco Binali Yildirim, durante la manifestazione.

Ma il Presidente, nel discorso tenuto davanti al milione di persone giunte ad Istanbul, non parla solo di Gulen o pena di morte, “venendo qui avete creato un quadro meraviglioso di grande gloria e di grande unità. E questa unità è la fonte della nostra forza che dà fastidio ai nostri nemici. Restiamo uniti, fratelli, noi siamo un unico popolo, il popolo della Turchia. Queste immagini di unità danno fastidio a nemico ma noi lanciamo un segnale al nostro nemico e cioè che che verrà sconfitto“. Ma non sono mancate le critiche ad altri Stati, in primis la Germania, rea di aver dato ospitalità a 1 milione di curdi.

Rio 2016 facebook

Programmi Tv stasera 8 Agosto: Olimpiadi Rio 2016 e Lo squalo

Inter De Boer esonero

Calciomercato Inter: da Gabigol a Luiz Gustavo, ecco tutti gli obiettivi di De Boer