in ,

Turchia, attentato in centro ad Ankara: prima un’esplosione poi gli spari, ci sono morti e feriti

A meno di un mese dall’attentato che il 17 febbraio scorso sconvolse Ankara provocando la morte di 29 persone, un nuovo attacco alla capitale della Turchia; non si hanno ancora notizie certe sulle dinamiche dell’accaduto ma le fonti locali parlano di una forte esplosione vicino alla principale stazione degli autobus della città che avrebbe provocato decine di morti e feriti.

Si tratterebbe di un attacco kamikaze effettuato attraverso l’impiego di un autobomba nei pressi del parco Guven, nel quartiere centrale di Kizilay; il bilancio al momento sarebbe di almeno 5 morti e decine di feriti. Il mezzo imbottito di esplosivo era stato piazzato vicino ad una fermata dell’autobus molto affollata e alcuni testimoni avrebbero riferito di aver udito anche alcuni spari dopo lo scoppio dell’ordigno.

Le forze di sicurezza turche hanno subito disposto l’evacuazione della zona colpita per il timore si verificasse un secondo attentato; l’autorità radiotelevisiva turca ha predisposto il divieto temporaneo di pubblicazione delle immagini relative all’esplosione, una misura di sicurezza di censura che viene spesso fatta entrare in vigore in caso di attacchi terroristici.

amore non esiste illusione

L’amore non esiste, per la scienza è solo un’illusione

violenza sulle donne, violenza sulle giovani donne, violenza durante adolescenza, teen dating violence, violenza sulle ragazze,

Violenza sulle adolescenti, intervista alla Dottoressa Donatella Galloni: i pericoli di internet e dell’assenza dei genitori