in ,

Turchia: attentato nel Sud-Est del paese, 18 morti e 26 feriti

Ancora tensione, ancora sangue in Medio Oriente. Stando alle informazioni diffuse da polizia e media locali, sarebbero almeno 18 le vittime di un attentato sferrato da un kamikaze ad Hakkari, Sud Est della Turchia. La zona in questione, oltre ad essere a maggioranza curda, è anche il punto di maggior attrito tra militari turchi e forze rivoluzionarie. A danneggiare ulteriormente i rapporti l’intervento di poche settimane fa dell’esercito turco nel conflitto siriano.

Il primo ministro turco, Binali Yildirim, si è presentato in conferenza stampa, confermando che tra le vittime dell’autobomba sarebbero rimasti coinvolti anche 8 civili. “L’attacco è stato perpetrato da un kamikaze che ha fatto esplodere un camioncino con a bordo almeno 5 chilogrammi di esplosivo“, così il Primo Ministro Yildirim. Stando alle informazioni emerse, oltre alle 18 vittime, i feriti dell’attentato sarebbero 26, di cui 10 militari e 16 civili.

Le notizie arrivano direttamente dall’agenzia di stampa ufficiale Anadolu. Ancora da chiarire la natura dell’attentato, ma secondo le prime indiscrezioni, il Governo avrebbe già puntato il dito verso i ribelli separatisti curdi del Pkk.

Seguici sul nostro canale Telegram

Grande Fratello Vip, Andrea Damante richiama Asia Nuccetelli: “Devi mollarmi”

Mattarellum spiegazione e significato: come funziona

Renzi Arena di Giletti, il Premier a tutto tondo: “La mia riforma diversa da quella di Berlusconi, ecco cosa faremo per l’Italia”