in ,

Turista 20enne attaccata da squalo alle Hawaii, perde il braccio: l’avevano avvisata

Il cartello c’era, ed era anche particolarmente visibile; i mari nella zona di White Rock, nell’area di Makena località Hawaii, sono assai frequentati dagli squali. Nonostante ciò una giovane ragazza tedesca di vent’anni, in vacanza nel paradiso tropicale di Wailuku (Hawaii), non ha rinunciato allo snorkeling al largo della spiaggia di Maui rintracciando sfortunatamente la rotta di uno squalo che non deve aver gradito l’intrusione e ha attaccato il corpo della turista strappandole un braccio. Secondo l’Honolulu Star-Tribune, il braccio le sarebbe stato staccato appena sotto la spalla scatenando, a detta dei testimoni, delle urla agghiaccianti.

perde braccio

Abbiamo sentito in grido provenire dal mare, un grido impressionante. Non avevo mai sentito niente del genere. E mi sono subito detto che la sola ragione per gridare in questo modo è per l’attacco di uno squalo” racconta ai media locali un turista che è stato testimone oculare del sinistro occorso mercoledì pomeriggio ma reso noto soltanto a partire da ieri notte. Pare che la ventenne abbia urlato spaventosamente riuscendo a richiamare l’attenzione di due amici che sono accorsi a salvarla, aiutandosi con una canoa. La ragazza all’arrivo dei soccorsi aveva già perso i sensi, trasportata d’urgenza al Maui Memorial Medical Center versa tutt’ora in uno stato critico.

Nel frattempo sono state inviati elicotteri e barche a perlustrare la zona della tragedia in cerca dello squalo; l’ultimo attacco mortale di squalo in questa zona risale al 2004, un surfista ha perso la vita a causa dell’aggressione dell’animale. Ma, soltanto fra i turisti, nell’ultimo anno si sono registrate, nella zona interessata, più di una decina di collisioni fra squali e bagnanti. La caccia al predatore è scattata immediatamente, probabilmente si puntava ad applicare la legge del taglione con un animale in via d’estinzione che per primo ha subito un’invasione. Ma il connubio “squalo” “killer” non passa mai di moda; oltre al sensazionalismo della notizia di un attacco di pescecane bisognerebbe aggiungere, a corollario e per completezza di informazione, che in spiaggia stazionassero cartelli ben visibili che sconsigliavano la balneazione a causa della presenza di squali. Nel frattempo il pesce si è dileguato lasciando a bocca asciutta i giustizieri.

Kate Middleton dice basta al congedo di maternità: prima uscita dopo il parto

Marion Bartoli

Tennis, Marion Bartoli annuncia il suo improvviso ritiro