in

Turiste sgozzate in Marocco: video omicidio “è autentico”, nuova terribile pista investigativa

Turiste sgozzate in Marocco news: sconvolgono ulteriormente le nuove indiscrezioni che stanno emergendo in queste ore sulla vicenda. Le indagini sul duplice omicidio delle due giovani, una ragazza danese e una norvegese, trovate senza vita alle pendici del monte Toubkal, porterebbero infatti alla pista del terrorismo. Sarebbe stato infatti diffuso su Internet il video della decapitazione di una delle due. Non una ma “Le autorità marocchine hanno arrestato altre 3 persone sospettate di essere responsabili dell’omicidio delle due turiste scandinave”, lo riporta TgCom24.

C’è il video della decapitazione, per le autorità “è autentico”

Louisa Vesterager Jespersen e Maren Ueland, di 24 e 28 anni, sono state ritrovate cadavere lo scorso 17 dicembre, nell’Alto Atlante, una regione turistica montuosa del Sud e molto frequentata dagli escursionisti. L’intelligence danese avrebbe inoltre confermato l’autenticità di un video diffuso in cui si vede l’omicidio di una delle due ragazze. Una fonte vicina all’inchiesta rivela che “L’Islam radicale non è escluso a causa del profilo del sospetto arrestato e dei tre uomini arrestati”. Le due ragazze avevano programmato un viaggio di un mese in Marocco, sono state trovate sgozzate lunedì scorso in una zona montuosa isolata, a 10 km dal villaggio di Imlil. Secondo il sito arabo Al Arabiya, le due turiste avrebbero anche subito violenza sessuale.

I tre fermati sospettati del duplice omicidio

Cosa si vede nel video diffuso in rete

I tre arrestati in queste ore sono tutti di Marrakesh e uno ha precedenti “legati ad atti di terrorismo”, secondo il portavoce della polizia Boubker Sabik. In una delle foto in bianco e nero diffuse dalle autorità, uno di essi porta la barba lunga e indossa una veste lunga bianca e uno zucchetto bianco in testa. Anche il secondo ha la barba lunga, mentre il terzo ha il pizzetto. “Gli arresti dimostrano l’efficienza delle forze di sicurezza”, hanno riferito fonti vicine alle indagini. Sono dunque quattro, in totale, gli uomini fermati per il duplice omicidio delle turiste. Nel video di cui in oggetto si vedrebbe la scena della decapitazione di una giovane da parte di un uomo armato di coltello, accanto al cadavere si scorgerebbe un altro uomo e di sottofondo si udirebbero le voci di un terzo e quarto complice che urlano “vendetta!”.

Leggi anche: Marocco turiste uccise sui monti dell’Atlante: atroce particolari sui cadaveri

 

Sanremo Giovani 2018, prima puntata 20 dicembre 2018: i cantanti che si esibiranno in serata

Sanremo Giovani, anticipazioni prima puntata 20 dicembre 2018: cantanti e orari esibizioni

Regina Elisabetta alla ricerca di personale: stipendi da capogiro a Buckingham Palace