in ,

Tutor autostradale, funzionamento e mappa italiana

Il sistema è completamente gestito dalla Polizia Stradale italiana, che oltre ad avere l’esclusivo controllo ha anche il compito di accertare le violazioni.

Il suo funzionamento è molto sofisticato: in sostanza rileva la velocità di un veicolo su di una tratta, che viene delimitata da due portali collegati a sensori posizionati sotto l’asfalto che al passaggio del veicolo attivano le telecamere installate sui portali stessi. Il sensore rileva la tipologia di ogni veicolo, che sia un camion, automobile, bus, moto, etc ed attiva la telecamera che rileva targa e registra la data e l’ora del passaggio. Ovviamente il sensore tiene conto dei limiti di velocità specifici di ciascuna tipologia di veicolo transitato. Una strumentazione molto complessa che consente al sistema di monitorare l’intero tratto dove il tutor è presente.

Se viene segnalata una violazione, il sistema interroga automaticamente il database della Motorizzazione Civile per risalire all’intestatario del veicolo. Sarà compito poi della Polizia Stradale accertare la violazione e successivamente il sistema si occuperà di compilare, stampare e avviare la procedura di notifica al trasgressore.

cartina_tutor

Girano alcune voci fasulle sulla sensibilità del sistema, questo per cercare di ovviare i controlli ma in realtà: Il Tutor funziona anche di notte, in caso di pioggia e in presenza di nebbia con visibilità ridotta fino a 30-40 metri. Le telecamere del Tutor sono in grado di rilevare anche i veicoli che viaggiano in corsia d’emergenza. Molti tentano di spegnere le luci della targa per sfuggire ai controlli, ma in realtà non serve a nulla.

Di seguito la “Mappa” dei tutor presenti su tutta la rete stradale italiana.
Ma per gli automobilisti che dispongono di apparecchi per la rilevazione c’è la possibilità di servirsi di device e app dedicate per segnalare i dispositivi di rilevamento della velocità, oltre ai navigatori che segnalano la loro presenza. Ma la regola fondamentale da adottare quando si guida è la prudenza.

Mappa.
http://www.autostrade.it/pdf/autovelox/tratte_tutor_maggio_2013.pdf

http://www.autostrade.it/pdf/autovelox/brochure_tutor.pdf

Seguici sul nostro canale Telegram

Onu: Italia 45esima nella classifica dei Paesi felici

Anticipazioni Beautiful mercoledì 11 settembre: Hope racconta a Brooke del bacio tra lei e Liam