in ,

Tv, polemica maxi cachet: dopo Fazio è la volta di Benigni

C’è maretta in casa Rai, un dietro le quinte movimentato in materia di organizzazione dei palinsesti in programma per i prossimi mesi. Sotto accusa gli stipendi d’oro di alcuni celebri conduttori, tra i quali Fabio Fazio, protagonista di una recente polemica innescata in diretta tv direttamente dall’on. Renato Brunetta, suo ospite a Che tempo che fa, domenica 13 ottobre. Il membro della Commissione di vigilanza Rai ha infatti pubblicamente rivelato i guadagni del conduttore -troppo elevati a suo dire- e ha messo in discussione le modalità del rinnovo del suo contratto.Roberto Benigni

Gli strascichi di questa polemica non paiono placarsi, ed è il leader di M5S Beppe Grillo ad alimentarla: “La Rai è tecnicamente fallita, dove trovano i soldi da dare a Fazio?”. Le dirigenze della tv di Stato si dicono comunque convinte delle proprie scelte, dettate oltremodo dal mercato, e convalidate dall’ottimo ritorno pubblicitario del ‘prodotto’ televisivo firmato Fazio, premiato anche dai dati di share.

Ma l’elevatissimo compenso destinato al celebre conduttore televisivo per la conduzione di Sanremo 2014 non è il solo ad essere messo in discussione. E’ piovuto come un fulmine a ciel sereno un sonoro ‘stop’ allo show del comico e premio Nobel toscano Roberto Benigni, previsto per dicembre. ” I Dieci Comandamenti, così avrebbe dovuto chiamarsi la trasmissione, divisa in 12 appuntamenti, che però non andrà più in onda. Sopraggiunti improvvisi impegni all’estero dell’artista, questa la giustificazione addotta. Ma voci di corridoio parlano di una cancellazione salutare per i conti in rosso di mamma Rai, che risparmierà ben 4 milioni di euro, il cachet previsto per Benigni. La smentita? Arriva con un tweet del direttore di Rai 1 Giancarlo Leone: “Ma quale cachet, genio e creatività hanno i loro tempi”.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Il segreto giovedì 17 ottobre: Carlos ricorda il suo passato e vuole vendicarsi di Pepa

Juventus-Inter, Agnelli ironizza su Thohir: “La capitale indonesiana è Giacartone”