in ,

Twitter blocca account sgraditi in Russia? L’azienda smentisce, i dubbi restano

Il capo della Roskomnadzor, l’agenzia delle comunicazioni in Russia, si chiama Alexander Zharov. Sembra che si sia accordato direttamente con Twitter per bloccare gli account sgraditi al Governo di Vladimir Putin. L’azienda smentisce qualsiasi tipo di contatto con la Russia. Eppure ci sarebbe già un elenco di dodici profili “sgraditi”.

twitter blocca account russia

Zharov avrebbe incontrato Colin Crowell, vicepresidente global public policy di Twitter. I due avrebbero concordato interventi di censura verso gli account ritenuti non in linea con il Cremlino. L’azienda nega categoricamente, ma ci sarebbe già un caso: un gruppo della destra Ucraina sarebbe stato reso invisibile in Russia. E non è il solo caso di censura politica.

Al di là delle Pussy Riot e del caso che ci riguardano da vicino di Vladimir Luxuria durante le Olimpiadi Invernali di Sochi, il governo della Russia ha già emanato varie leggi per oscurare siti internet e profili: una di queste, ad esempio, equipara i blog ai canali televisivi. Una parola fuori posto e scattano multe salatissime e la possibilità dell’arresto.

italia's got talent anticipazioni

Tu si que vales anticipazioni: come sarà il nuovo talent con Rudy Zerbi, Maria De Filippi, Gerry Scotti e Geppi Cucciari?

agropirateria

Brasile 2014: non solo mondiali di calcio ma anche di contraffazioni