in ,

Twitter si scusa: mai più minacce alle donne sul social

Mai più minacce sui social: con questa promessa si concludono le scuse formali di Tony Wang, direttore generale di Twitter in Gran Bretagna. “Mi scuso personalmente con le donne che sono state insultate su Twitter e per quello che hanno sopportato“, ha dichiarato Wang, garantendo maggiore impegno nel proteggere gli utenti di Twitter da minacce ed insulti. “Gli insulti non sono accettabili, non è accettabile in un mondo reale e neppure su Twitter“, ha concluso il direttore generale GB.

twitter logo

I tweet offensivi ai quali Tony Wang fa riferimento sono quelli al centro dell’ultima inchiesta avviata da Scotland Yard. Otto persone avrebbero infatti presentato denuncia in quanto vittime di “molestie, comunicazioni maligne e minacce di morte”. Tra queste, anche alcuni personaggi famosi, come la deputata laburista Stella Creasy e la blogger Caroline Criado-Perez, quest’ultima minacciata di morte.

Tra le misure intraprese volte a garantire la sicurezza degli utenti, l’introduzione a partire dal prossimo mese del pulsante per la “segnalazione abusi”. Esso, già disponibile su alcuni dispositivi mobili, verrà esteso a tutta la piattaforma e alle app di Twitter. Inoltre, l’azienda californiana ha assicurato di aver potenziato lo staff incaricato di gestire le segnalazioni di abusi derivanti dagli utenti.

Seguici sul nostro canale Telegram

tale e quale show

Valerio Scanu sulla chirurgia estetica: “Nessun pentimento”

Chris Evans

Chris Evans, il Captain America cinematografico, debutta alla regia