in

Uccide l’amante e lo serve ad un barbecue: la storia incredibile di Kelly M. Cochran

In America non c’è una persona che non conosca la sua storia, che al suo nome non tremi. Parliamo di Kelly M. Cochran, ribattezzata dai più Hannibal Lecter, il personaggio a cui ha prestato il volto Anthony Hopkins, che aveva l’abitudine di uccidere le vittime per poi cibarsene. E questa donna sta scontando la pena dell’ergastolo proprio con l’accusa di aver ammazzato e fatto a pezzi l’amante Chris Regan nel 2014 con la complicità del marito. Ma non è finita qui la 35enne Kelly M. Cochran si sarebbe macchiata di altri delitti e avrebbe poi servito le vittime agli amici ad un barbecue. Una storia davvero inquietante, macabra e diciamo pure disgustosa, chiaro esempio di come purtroppo la realtà riesca spesso e volentieri a superare di gran lunga la fantasia.

Condannata nell’estate del 2018 ad altri 65 anni di carcere per l’omicidio del marito Jason Cochran

La donna è stata condannata nell’estate del 2018 ad altri 65 anni di carcere dopo che ha ammesso di aver fatto fuori anche il consorte, Jason Cochran, iniettandogli un’overdose di eroina e soffocandolo con un cuscino. In seguito all’omicidio di Regan, la donna avrebbe cominciato a detestare il marito. Lo scorso maggio sotto la pressione degli investigatori, avrebbe confessato i suoi rancori e avrebbe ammesso entrambi gli omicidi. Secondo le ipotesi della polizia la donna avrebbe però commesso altri delitti, almeno nove omicidi. Le forze dell’ordine pensano che la serial killer non si sia limitata solo ad uccidere i suoi vari amanti, tra cui Regan: li avrebbe fatti a pezzi e serviti durante un barbecue agli ignari vicini di casa, parenti e amici. Proprio quella festa aveva acceso i riflettori sulla donna e da lì erano partite le indagini. Non si trattava dunque delle fantasie dei commensali, tutto vero purtroppo. Gli inquirenti proseguono le loro indagini: l’ultima pista li ha portati fino in Michigan e in Indiana, lo stato di origine di Kelly, ma anche in Tennessee e in Minnesota, dove sono state presentate alcune denunce di sparizione.

Li uccideva, li faceva a pezzi, poi li avrebbe serviti a cena

Tra Kelly e il marito il rapporto era alquanto controverso, gelosi l’uno dell’altra avrebbero fatto addirittura un accordo: nel caso in cui uno avesse tradito il partner, l’altro avrebbe avuto il compito di ucciderlo. Un’intesa che la donna al processo ha negato, ma che troverebbe riscontro nei fatti. Nel 2014, infatti, Kelly Cochran ha attirato il suo amante Chris Regan, nella sua casa in Michigan, a quel punto il marito ha sparato al giovane, morto sul colpo. Le carte del processo raccontano una verità atroce: il corpo di Chris Regan sarebbe stato smembrato con una sega elettrica da moglie e marito. A Kelly Cochran il canale Investigation Discovery ha dedicato anche un documentario molto seguito negli Usa, trasmesso a maggio scorso, volto ad indagare gli altri 8 omicidi commessi dalla 35enne. Proprio il fratello della donna ha allarmato i media, esprimendo i suoi dubbi, d’altronde al famoso barbecue di cui abbiamo parlato in apertura c’era anche lui. Che abbia mangiato carne umana? Per il Death North, documentario made in Usa non ci sarebbero dubbi. Se così fosse la 35enne, che ha già sulle spalle una condanna all’ergastolo e una a 65 anni per i due delitti, potrebbe essere davvero tra le peggiori assassine americane. Una mente malata, protagonista di una vicenda di straordinaria follia. 

leggi anche l’articolo —> Ingoiato da un’enorme balena, viene poi sputato fuori e si salva

Grande Fratello 16 possibili concorrenti: indiscrezioni e nomi

Sfigurano senza motivo una 19enne a bordo della sua auto: è caccia a due donne