in ,

Ucraina-Russia: ecco cosa succede venerdì 29 agosto 2014

La Russia invade Ucraina: è il titolo su tutti i giornali di oggi, venerdì 29 agosto 2014. Ma merita un approfondimento: ecco cosa succede. Situazione di altissima tensione: sia sul confine, sia a livello mondiale. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, interviene duramente, condannando Mosca, ma scongiura l’invasione di terra in risposta alla violazione dell’articolo 5 della carta della Nato, nonostante Kiev non ne faccia parte. Anche il premier Renzi – quale presidente della UE – ha parlato con Putin, domandandogli di sedersi nuovamente al tavolo delle trattative. Situazione tesa, ma tutt’altro che chiara, in quanto non ci si deve aspettare un fronte aperto coi militari russi schierati nei territori ucraini. Le città al centro della crisi sono Donetsk, che per i ribelli è la nuova capitale di una neo nata repubblica, e Novoazovsk, 100 km a sud, centro di 11000 abitanti sul confine. Da qui sarebbero passati i militari russi. Ma facciamo chiarezza.

ucraina news

Quello che è certo è che nella notte il Presidente russo Vladimir Putin ha chiesto ai separatisti filorussi di aprire un corridoio umanitario che permetta all’esercito di Kiev di ritirarsi senza inutili vittime. Secondo il Cremlino, infatti, i ribelli avrebbero ottenuto considerevoli vittorie, tali da circondare l’esercito regolare Ucraino. Qui però le versioni si spaccano in tre: la Russia chiede il ritiro dell’esercito di Kiev, il quale a sua volta urla all’invasione da parte di Mosca. Poroshenko vuole altre sanzioni contro Mosca, tra cui il blocco delle transazioni bancarie. I separatisti filorussi, infine, sono favorevoli al ritiro pacifico dell’esercito ucraino, a patto che consegni armi e munizioni.

Ma allora la Russia invade Ucraina? Secondo alcune foto satellitari (di qualche giorno fa) si. Ci sono uomini di Mosca che partecipano alle azioni militari a Donetsk, e ci sarebbero anche mezzi russi di supporto. Dal Cremlino, però, si parla di volontari e non di truppe spedite dal governo. Anzi, proprio il Senato russo ha votato contro l’invio delle truppe. Eppure molte famiglie si chiedono che fine abbiano fatto i propri uomini: reclutati per esercitazioni, non si fanno sentire da settimane. E ci sono stati misteriosi funerali di parà russi. Nel frattempo Angela Merkel, cancelliera tedesca dichiara: “Daremo sostegno ad azioni decisive in appoggio all’Ucraina”

mostra venezia proiezioni

Mostra del Cinema di Venezia, proiezioni 29 agosto 2014

Notizie curiose, Piacenza news: assessore allo sport con lo sponsor