in ,

Ucraina, ucciso operatore della Croce Rossa italiana

Oggi, 2 ottobre 2014, un altro bombardamento ha colpito il centro della città di Donetsk, nell’Ucraina sud-orientale. L’uomo che è stato ucciso apparteneva alla Croce Rossa italiana, di nazionalità svizzera, mentre il vice ministro degli Esteri russo, Aleksej Meshkov, durante una cerimonia all’ambasciata italiana a Mosca, aveva detto che l’uomo era italiano.

Aleksej Meshkov aveva detto: “E’ sicuramente del Canton Ticino”, ma il presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca ha precisato che si tratta di un uomo svizzero, aggiungendo: “Siamo tutti sotto choc”.

carlo tavecchio frase razzista

Lazio Calcio, il futuro è nelle mani dei giovani

UeD il cavaliere Graziano

Uomini e Donne anticipazioni Trono Over: Graziano deluso da Carmela e Valentina