in

Uefa Champions League: seconda giornata le ultimissime da tutti i campi

Sarà il Bayern Monaco alle ore 18, ospite del Cska, ad aprire la seconda giornata di Champions League. Dopo la brutta sconfitta rimediata contro la Roma il tecnico Slutsky pretende il meglio dai suoi giocatori per affrontare gli “alieni” del Bayern. Certo che senza la stella Dzagoev (squalificato), senza Wernbloom (squalificato) e Doumbia in forte dubbio sarà molto difficile per i russi. Guardiola che schiererà i suoi col classico 4-2-3-1 con Lahm ancora in mezzo al campo vista l’assenza di Schweinsteiger e senza Ribery, ma con Robben, Gotze e Muller dietro l’unica punta Lewandowski. Nell’altra sfida del girone la Roma di Rudi Garcia fa visita al Manchester City. C’è molto ottimismo in casa giallorossa ma il tecnico francese è consapevole delle insidie che può riservare questa sfida. Dubbio De Sanctis, che dovrebbe comunque recuperare, con Yanga-Mbiwa che dovrebbe affiancare Manolas al centro della difesa, confermato il tridente d’attacco: Florenzi-Totti-Gervinho. Classico 4-2-3-1 per Pellegrini con Milner che dovrebbe ancora sostiuire l’infortunato Nasri con Aguero unica punta.Champions League ultimissime

Sfida d’alta classe al Parco dei Principi: il Psg cerca la vendetta dell’eliminazione subita dal Barcelona la scorsa edizione. I parigini non vengono da un grande stato di forma e dovranno ancora rinunciare a Ibrahimovic e Thiago Silva, ma il tecnico Blanc si aspetta comunque una grande prova dai suoi. Sia Verratti che T.Motta, italiani di Parigi, saranno della partita. Luis Enrique ha a disposizione tutti i suoi migliori, in porta si rivede Ter Stegen con Busquests, Iniesta Rakitic a supportare il tridente composto da Messi-Neymar-Pedro. L’altra sfida del gruppo F sarà a Nicosia tra l’Apoel e l’Ajax con i ciprioti che hanno ancora tanta voglia di stupire, mentre tra gli olandesi Andersen dovrebbe prendere il posto di Schone che dopo il gol al Psg si è fermato ai box per un problema all’inguine. Nella sfida valida per il gruppo G Josè Mourinho torna in Portogallo per sfidare il suo Sporting Lisbona con Diego Costa titolarissimo ( 8gol finora in Premier) e dietro di lui i soliti Hazard, Oscar e Willian mentre i portoghesi si affidano alla velocità dell’ex Manchester Nani e al bomber algerino Slimani. Nell’altra partita del girone lo Schalke 04 ospita gli sloveni del Maribor: tanti assenti tra i tedeschi che si affideranno alla fantasia di Draxler, ai muscoli di Boateng e ai gol di Huntelaar. Gli sloveni si affidano al bomber Tavares per tenere vive le speranze in questo girone molto più equilibrato di quanto si potesse pensare.

Per il gruppo H lo Shaktar Donetsk ospita all’arena di Lviv (campo neutro) il Porto reduce dal 6a0 al Bate Borisov con gli ucraini che si affidano alla folta colonia brasiliana ma i portoghesi, che hanno scoperto un nuovo fenomeno Yacine Brahimi, sono favoriti e possono anche contare su gente come Tello Jackson Martinez. Nell’altra gara l’Athletic Bilbao va in Bulgaria ospite del Bate Borisov con gli spagnoli che cercano la rinascita dopo i recenti brutti risultati, il tecnico Valverde ha annunciato che cambierà qualcosa a centrocampo, ma anche il Bate non è in un grande stato di forma ma davanti al proprio pubblico possono diventare pericolosi.

Ultime notizie Champions League: nuove regole dal 2015-2016

La Roma in Champions League

Champions League: Manchester City – Roma, le probabili formazioni