in

Ultime notizie Napoli calcio: Domenica Pino Daniele sarà ricordato al San Paolo

Un brutto risveglio per la città di Napoli: il capoluogo campano all’alba è rimasta orfana di un suo figlio, un cantautore che per anni è stato un simbolo per la città, cantandone i pregi e i difetti, ma difendendola a spada tratta in ogni occasione. La morte di Pino Daniele ha scosso l’intera città, i napoletani, da sempre un popolo festante e spensierato, oggi sono spenti, perchè piangono uno dei più grandi artisti mai esistiti.

Tantissime le persone che si sono stretti alla famiglia e che hanno ricordato, magari con qualche frase di una sua canzone, il cantautore che si è spento all’età di cinquantaquattro anni. Il sindaco di Napoli De Magistriis ha proclamato il lutto cittadino, infatti nei palazzi comunali della città la bandiera sarà a mezz’asta, mentre il presidente della Società sportiva Calcio NapoliAurelio De Laurentiis, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “A nome di tutto il Napoli esprimo il dolore per la scomparsa di Pino Daniele. Lo ricorderemo domenica al San Paolo.” 

Un piccolo omaggio al cantante che diceva: “Napule è mille culure e ‘a sap tutt ‘o munn, ma nisciun sap ‘a verità.” Un omaggio per un’artista che cercava di difendere Napoli con le sue canzoni, facendone trasparire sempre la parte migliore della città. Pino se tu fossi qui adesso potresti vedere come i tuoi concittadini piangono la tua scomparsa, ma tu dimmi quando quando potranno tornare ad essere deliziati dalla tua musica.

Written by Vincenzo Mele

Nato a Napoli il 13 Agosto 1996, si è diplomato al Liceo Classico Adolfo Pansini, in Napoli. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere moderne all'Università Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Si occupa di sport, tv e gossip.

pino daniele ricovero

Pino Daniele aveva programmato il suo ricovero: i funerali mercoledì a Roma

Belén Rodriguez omaggio a Pino Daniele

Belén Rodriguez Instagram: foto provocante per l’omaggio a Pino Daniele, è polemica