in

Ultime notizie Napoli calcio: i motivi della disfatta

Il Napoli perde il treno per agganciarsi alla Roma in attesa della partita di stasera contro la Juventus, la squadra di Benitez ieri sera nel primo posticipo della venticinquesima giornata ha perso contro il Torino per 1-0 con il gol del capitano Glik. Dopo la partita l’allenatore del Napoli ha parlato a lungo tempo con la squadra e sia ai microfoni televisivi che in conferenza stampa è apparso abbastanza nervoso.

L’allenatore spagnolo è il primo motivo della disfatta azzurra: il tecnico ha impostato la partita su un gioco d’attesa che ha svantaggiato il Napoli che proveniva da un incontro più leggero rispetto al Torino che ha speso tutto al San Mames contro l’Atletico Bilbao; inoltre anche le scelte sono discutibili: uno dei più in forma nel Napoli è Manolo Gabbiadini che però ieri è rimasto in panchina, così come Duvan Zapata, il quale ieri ha giocato solo dieci minuti. Un altro fattore è la scarsa forma fisica di alcuni calciatori azzurri, quali Maggio, Albiol e Callejon, che Benitez si ostina a farlo partire dal primo minuto. Nelle prossime partite il tecnico azzurro dovrebbe schierare dal primo minuto i calciatori più in forma e confermare i calciatori inamovibili come Callejon o Albiol.

Il Napoli dunque perde di nuovo l’occasione per avvicinarsi alla Roma e questa sera dovrà tifare Juve per sperare ancora di acciuffare il secondo posto che adesso, in virtù della sconfitta contro il Torino, dista tre punti.

Seguici sul nostro canale Telegram

uomini e donne

Uomini e Donne news Trono Over: è morto Santo Bonsignore

Amici 14

Natalia Titova, intervista esclusiva: da Ballando con le Stelle ad Amici 14 per spiegare a Kledi un punto di vista diverso