in ,

Roma agguato Camilluccia: morto Silvio Fanella legato a truffa Telecom-Fastweb, ferito un aggressore

Roma. Agguato in zona Camilluccia: un uomo è morto in seguito ad una sparatoria avvenuta in un appartamento in via dei Gandolfi. La vittima si chiama Silvio Fanella ed è legato alla maxi truffa Telecom Sparkle-Fastweb: l’uomo avrebbe dovuto testimoniare domani ad un processo. Il caso assume quindi i contorni dell’esecuzione. Un altro uomo è stato ferito: è uno dei tre assalitori di Fanella. Secondo alcune indiscrezioni sarebbe appartenente a Casa Pound, movimento di estrema destra

truffa telecon-fastweb polizia

Dunque i killer erano in tre: due sono scappati in auto subito dopo aver sparato i colpi di pistola che hanno ucciso Silvio Fanella. Uno, invece, è rimasto ferito da un proiettile sparato proprio da Fanella che ha risposto al fuoco. La polizia e le ambulanze sarebbero state chiamate dei vicini di casa, allertati dagli spari. In particolare, un condomino avrebbe sentito gli spari e le urla di una donna. Avrebbe anche visto i due uomini fuggire a bordo di un’auto. Tutta Roma nord è ora controllata dagli elicotteri delle forze dell’ordine e sono in atto posti di blocco per dare la caccia agli assassini.

Sul luogo dall’agguato sono immediatamente accorse le forze dell’ordine, con auto della Polizia e ambulanze. Silvio Fanella era pregiudicato e sarebbe stato legato a Gennaro Mokbel, imprenditore protagonista di molte inchieste e ritenuto dagli inquirenti l’ideatore della truffa Telecom Sparkle-Fastwe. L’aggressore ferito è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Gemelli.

Street food ed eventi a Bologna con il Mercatino Verde del Mondo

calciomercato news

Calciomercato news: clamoroso Cesare Prandelli al Galatasaray