in

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua: percentuali dei partiti al 24 ottobre

Tra gli ultimi sondaggi elettorali la consueta rilevazione settimanale di EMG Acqua per la Rai fotografa uno scenario politico in movimento. La Lega di Matteo Salvini torna a crescere con decisione, mentre i partiti che hanno dato vita al governo giallorosso sono in difficoltà. A destra prosegue il declino di Forza Italia, mentre Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni si rafforza. Resta molto alta la percentuale di indecisi, oltre il 40% degli italiani non sa per chi votare.

ultimi sondaggi elettorali salvini

Percentuali del partiti al 24 ottobre 2019

Ecco le percentuali dei partiti se si fosse votato ieri, 24 ottobre 2019, confrontate con quelle di una settimana fa (tra parentesi la variazione rispetto al 17 ottobre):

  • Lega 33,6% (+1,8%)
  • Partito Democratico 19,7% (-0,3%)
  • Movimento 5 Stelle 17,5% (-1,7%)
  • Fratelli d’Italia 8,2% (+0,2%)
  • Forza Italia 7% (-0,1%)
  • Italia Viva Renzi 4,3% (+0,2%)
  • +Europa 2,2% (+0,2%)
  • La Sinistra 2,1% (+0,5%)
  • Europa Verde 1% (-0,2%)
  • Lista Calenda 1% (-0,2%)
  • Altri partiti 3,7% (-0,2%)
  • Indecisi/non voto 40,8%.

Ultimi sondaggi elettorali e scenario politico

Lo scenario politico nonostante le difficoltà del governo Conte bis sulla manovra, non muterà nel breve periodo. La spiegazione è proprio nei numeri dei sondaggi: Partito Democratico e Movimento 5 Stelle andrebbero in conto ad una sconfitta sicura, consegnando il paese nelle mani del nemico (ex alleato per i pentastellati) Matteo Salvini. Obiettivo far sopravvivere il Conte bis, dunque, deponendo le armi e cercando di sfruttare al meglio la popolarità del premier. Questo nonostante i distinguo, soprattutto dentro al Movimento 5 Stelle, siano sempre più “a voce alta”. Cresce la fronda interna ai pentastellati che sperano in una seconda fase del Movimento con protagonista l’attuale presidente della Camera Roberto Fico.

ultimi sondaggi elettorali meloni

Nel centrodestra gli unici a sorridere sono Matteo Salvini e Giorgia Meloni, convinti che i prossimi appuntamenti elettorali amministrativi, primo quello delle regionali in Umbria di domenica 27 ottobre 2019, contribuiscano a dare la spallata al governo giallorosso. Ma se i tempi della rivincita sono ancora incerti, certa è la fine del centrodestra classico. Con l’allineamento di Forza Italia alla linea sovranista-populista del duo Salvini-Meloni la prospettiva di un’alternativa moderata di destra in Italia è per il momento tramontata. A pagare è soprattutto Forza Italia, nonostante la prese di posizione interne come quella di Mara Carfagna. A spegnere ogni velleità di rinnovamento è proprio il leader degli azzurri.

>> Tutte le notizie di politica italiana

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Fabrizio Moro confessa la sua paura più grande: «Mi ossessiona, mi turba!»

Ora solare 2019 torna oggi, lancette indietro di un’ora: effetti collaterali