in

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua: M5S ancora primo partito

Tra gli ultimi sondaggi elettorali disponibile è stato pubblicato oggi quello realizzato da EMG Acqua per conto della Rai. Bene, i risultati di questa rilevazione sono piuttosto diversi da quelli registrati solo qualche giorno fa da Tecnè, nel sondaggio di cui vi abbiamo parlato ieri. La differenza più importante è la “palma” di primo partito per intenzioni di voto, che se per Tecnè oggi spetterebbe alla Lega di Matteo Salvini per EMG Acqua sarebbe ancora saldamente nelle mani del Movimento 5 Stelle.

ultimi sondaggi elettorali 26 giugno

Percentuali dei partiti al 26 giugno 2018

Vediamo dunque le percentuali dei partiti registrate dal sondaggio EMG Acqua pubblicato oggi. Se si votasse nella giornata di oggi, martedì 26 giugno 2018, il Movimento 5 Stelle otterrebbe il 30,8%. Si tratta di un risultato inferiore a quello ottenuto alle politiche del 4 marzo scorso ma certamente migliore di quello assegnato al movimento da altri sondaggi recenti. La Lega resterebbe al secondo posto ma con una percentuale molto alta, il 27,2%, molto simile a quella “vista” dalla rilevazione di Tecnè di qualche giorno fa (27,9%). La differenza sta tutta nel migliore risultato dei pentastellati, che secondo EMG Acqua non cedono consensi a sinistra: infatti il Partito Democratico, a differenza di quanto rilevato dall’ultimo sondaggio Tecnè, non recupera consensi fermandosi ad un 17,7% del tutto simile al disastroso risultato elettorale del 4 marzo 2018. Non va meglio agli alleati (o meglio, ex alleati) della Lega: se Fratelli d’Italia resta comunque attorno al risultato delle politiche (4,3%), non altrettanto bene va a Forza Italia, scivolata sotto al 10%. Modesto anche il risultato di Noi con l’Italia, accreditata dell’1,2%. Sul fronte sinistro EMG Acqua vede Liberi e Uguali in leggero recupero, al 3,4%.

Ultimi sondaggi elettorali, EMG Acqua: Forza Italia sotto al 10%

Anche per EMG Acqua il partito in maggiore difficoltà sarebbe Forza Italia. I risultati del sondaggio parlano chiaro: la forza politica fondata e guidata da quasi 25 anni da Silvio Berlusconi oggi sarebbe al 9,9%, una percentuale ben al di sotto delle aspettative e di quattro punti più bassa di quella registrata alle elezioni politiche del 2018. Arriva dunque un altro segnale negativo per il partito una volta colonna portante della coalizione di Centrodestra: Forza Italia è oggi in preda ad un declino che pare inarrestabile in assenza di un reale rinnovamento del gruppo dirigente, così come sta accadendo ai “nemici” Dem.

Tutti i sondaggi elettorali su UrbanPost

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

offerta di lavoro congrua

A.N.A.S corsi di formazione gratuiti in Sicilia: ecco le possibili specializzazioni a costo zero

Messina: cadavere di giovane donna in spiaggia a Spadafora, pescatore dà l’allarme (FOTO)