in

Ultimi sondaggi elettorali, Euromedia Research: percentuali dei partiti oggi

Partiti dell’area di governo in calo, eccetto Italia Viva, Destra in crescita. E’ la fotografia degli ultimi sondaggi elettorali, incluso quello realizzato da Euromedia Research per conto della trasmissione Rai Porta a Porta. Se si esclude la buona prestazione del partito di Matteo Renzi, con intenzioni di voto che superano ampiamente il 5%, la maggioranza è già in sofferenza, nonostante la buona stella del premier Giuseppe Conte.

ultimi sondaggi elettorali

Ultimi sondaggi elettorali, percentuali dei partiti oggi

Ecco le percentuali dei partiti oggi rilevate dal sondaggio Euromedia Research:

  • Partito Democratico-PSE 17,8
  • Movimento 5 stelle 19,3
  • Italia Viva-M. Renzi 5,5
  • MDP-Articolo 1 0,4
  • Sinistra Italiana 1,6
  • TOTALE AREA DI GOVERNO 44,6
  • Lega-Salvini Premier 32,0
  • Forza Italia-Berlusconi 7,1
  • Fratelli d’Italia-Meloni 7,7
  • Cambiamo 0,4
  • TOTALE AREA DI CENTRODESTRA 47,2
  • +Europa-Italia in comune-PDE 1,6
  • Federazione dei Verdi-Europa verde 1,4 Siamo Europei 1,5
  • Altri 3,7
  • INDECISI – ASTENSIONE 30,6

Ultimi sondaggi elettorali e scenari politici

Gli scenari politici nel breve termine sono per la stabilità, nonostante i sondaggi. Movimento 5 Stelle e Partito Democratico non hanno alcuna intenzione di fallire e lo stesso Matteo Renzi, pur con i distinguo necessari per guadagnare consensi, non ha intenzione di far cadere il Conte bis. Ci attende quindi una stagione di battaglia, tra ricerca del consenso e tentativi di logoramento da parte dell’opposizione di centrodestra, al momento compatta anche in vista delle elezioni amministrative in Umbria e di quelle previste nel 2020. Nel campo del centrodestra Salvini tende a monopolizzare, come solito, l’attenzione dei cittadini interessati alla politica. Fratelli d’Italia consolida la sua posizione di ala destra, non perdendo occasione per sottolineare la vicinanza alla linea politica della Lega. Fatica a ritagliarsi uno spazio Forza Italia, ma è più un problema di leadership che altro: occorre che il movimento fondato da Silvio Berlusconi designi al più presto un suo erede (Mara Carfagna?). Nel campo dell’alleanza giallorossa, il Partito Democratico con il suo segretario Nicola Zingaretti prova a dettare la linea, per non appiattirsi sui cavalli di battaglia del M5S, come il tanto atteso taglio dei parlamentari su cui i Dem hanno cambiato posizione, con non pochi mal di pancia interni.

>> Tutte le notizie di politica

Written by Andrea Monaci

48 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it, ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto tra gli altri per il "Lavoro e Carriere" e "Il Secolo XIX". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Marco Columbro ‘truffato’ dalla D’Urso: «I miei debiti usati per fare ascolti»

giorgia caldarulo Instagram

Giorgia Caldarulo a Pomeriggio 5 contro Fiordelmondo: «Sei una finta fidanzata finto lesbo»